Milan sempre primo. Passa a Firenze 2 a 1 e rintuzza l’attacco pomeridiano del Napoli.

di Franco Avanzini

Il Milan risponde al Napoli ed ottiene i tre punti dalla trasferta di Firenze. Finisce 2 a 1 con i rossoneri che patiscono i viola solamente negli ultimi minuti della gara quando Vargas è riuscito a dimezzare lo svantaggio. Pato ed Ibrahimovic tornano la coppia gol del Milan mentre sull’altro fronte gioca Ljajc dietro a Gilardino, assente lo squalificato Mutu mentre sull’altro fronte non c’è Cassano. Gli ospiti partono meglio e spingono subito sull’acceleratore per cercare di incutere timore tra le fila viola. Al 3’ Boruc ribatte una conclusione violenta di Pato, quindi Natali libera l’area di rigore. Cinque minuti dopo Pato di testa serve Seedorf che da breve stanza non sbaglia. Milan in vantaggio e Fiorentina sotto choc. Ancora Pato pericoloso con Boruc che gli chiude lo specchio della porta ed evita il raddoppio. Finalmente si vede anche la squadra di casa con Montolivo che conclude da fuori area ma Abbiati blocca a terra. Sull’azione seguente Ljajc sfrutta un bel assist per impegnare ancora l’estremo difensore ospite. Donadel al 21’ si prende il primo giallo del match per un intervento scorretto. Il Milan subisce il gioco avversario e non riesce più ad uscire dalla propria metà campo. Abbiati e la sua difesa però fanno sempre buona guardia. Solo dopo la mezzora si rivedono avanti i rossoneri. Prima Abate chiama Boruc al difficile intervento quindi Pato calcia malamente sul fondo. Si arriva al 41’ quando Ibrahimovic serve Boateng che lancia Pato. Il papero entra in area e batte per la seconda volta Boruc. Risultato in cassaforte per il Milan nella prima frazione di gara. Mihailovic ad inizio ripresa inserisce Babacar per Ljajc. Subito Ibrahimovic lancia Pato che viene anticipato a Natali con la palla che fila verso Boruc che blocca. Il neo entrato viola ci prova quindi con un rasoterra da fuori ma la mira è sbagliata. Contropiede di Ibrahimovic ma lo svedese giunto davanti a Boruc allarga troppo la conclusione calciando a fondo campo. L’attaccante rossonero al 9’ sbaglia ancora una conclusione dopo una bella triangolazione. Centoventi secondi dopo Donadel crossa ed Abbiati sventa coi pugni. Quindi dentro Kroldrup e fuori Natali. Gilardino ci prova di testa deviando una punizione battuta dalla fascia destra ma la sfera termina alta sulla traversa. I viola spingono ma non riescono a passare. Ulteriore cambio in casa Fiorentina: dentro Behrami e fuori Donadel. Al 19’ prima Boruc anticipa Boateng quindi, sull’altro fronte, Donadel calcia alto. Un minuto dopo Babacar calcia tra le braccia di Abbiati. Ibrahimovic cerca il gol in tutti i modi. Dalla distanza spara con potenza ma Boruc para a terra. Vengono quindi ammoniti Gilardino per proteste, Ibrahimovic e Vargas per gioco scorretto. Allegri fa quindi entrare Gattuso per Boateng. Al 34’ la squadra di casa riduce le distanze. Vargas riprende una respinta di Abbiati ed insacca.  La Fiorentina parte all’assalto per cercare il pareggio. Ancora Vargas tenta la conclusione ma Abbiati rinvia. Milan un po’ in crisi subisce la squadra avversaria. Al 42’ Milan in dieci per l’espulsione di Ibrahimovic per condotta non regolamentare. Allegri passa al 4-4-1-1. Sono quattro i minuti di recupero della sfida coi locali sospinti a gran voce dal pubblico nei quali Santana non riesce a calibrare un cross verso l’area di rigore e Gilardino viene colto in fuorigioco e qui si chiude la partita con il successo del Milan.