Toto Allenatori: la Roma pensa ad Ancelotti. Lippi si offre al Chelsea, ma Abramovich vuole Guardiola

L’esperienza di Carlo Ancelotti sulla panchina del Chelsea sembra ormai giunta al capolinea, almeno stando a quanto riportato dai quotidiani inglesi il giorno dopo la pesante eliminazione dalla Champions League a favore del Manchester United.

Due anni dopo lo sbarco a Londra, infatti, il tecnico italiano sembrerebbe molto vicino all’addio con i blues, anche se lui stesso continua a smentire le dimissioni e a ribadire che resterà sulla panchina dei londinesi fino all’eventuale esonero da parte del presidente.

Ciò che è certo, però, è che Ancelotti non resterà senza lavoro: il tecnico italiano, infatti, grazie al suo passato da sempre costellato di vittorie, si vedrebbe comunque corteggiato dalle migliori squadre europee. In pole position, per assicurarselo, in questo momento ci sarebbe, infatti, la nuova Roma di Thomas DiBenedetto, che vorrebbe ripartire da Ancelotti per rifondare la squadra capitolina portandola ai vertici del calcio europeo.

Ma chi occuperà la panchina lasciata vacante da Ancelotti?

I pensieri del presidente russo Abramovich, si sa, sono tutti rivolti al tecnico del Barcellona Pep Guardiola, che sembra prossimo dare l’addio ai blaugrana. In mattinata, però, anche l’ex CT azzurro Marcello Lippi ha aperto a un quasi improbabile retroscena: Lippi, infatti, intervistato dai microfoni di Radio Manà Manà, ha dichiarato:”Il Chelsea? Sarebbe bello, ma anche guidare una Nazionale non sarebbe male”.

E se Abramovich, dopo aver letto il palmares di Lippi, dovesse davvero farci un pensierino?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *