Real Madrid, Mourinho è una furia:”Perchè aiutano sempre il Barcellona?”

Le sconfitte molto spesso fanno male, molto male. E quando si subiscono, poi, a caldo possono generare commenti acidi pieni di rabbia.
Ma a Mourinho non importa perchè, anche se molti ora stimano ancora meno quel personaggio che tanto riesce a farsi “odiare” dai suoi
avversari, lui è riuscito nel suo intento: far parlare di sè invece che della squadra.
Si, ci è riuscito. Ancora una volta. Perchè oggi saremmo potuti essere qui a parlare del Real Madrid che ha giocato male, facendosi
surclassare a più riprese da un Barcellona che, come voleva Guardiola, ha risposto sul campo alle parole dell’allenatore portoghese.
Tutti i media, nazionali e non, infatti, oggi parlano della sfuriata che ieri Mourinho ha consegnato ai giornalisti nel post-partita e in conferenza stampa:”Por qué?” è l’emblema. Mourinho, infatti, non si spiega per quale motivo, a suo dire, il Barcellona venga sempre aiutato dagli arbitri, e si chiede il “perchè”.
“All’arbitro non ho detto niente” ha dichiarato il tecnico portoghese:”Se dico a lui e alla UEFA ciò che penso veramente, la mia carriera finisce qua. Perchè Ovrebo, Busacca, De Bleeckere, Frisk, Stark. Perchè? Ad ogni semifinale succede sempre la stessa cosa. Non so se è per la pubblicità dell’UNICEF, per il potere di Villar presso la UEFA o perchè sono simpatici. Perchè una squadra tanto forte ha bisogno di cose così?“.
Una volta terminato il monologo di Mourinho è arrivata poi la risposta del Barcellona, che ha intenzione di denunciare all’UEFA le dichiarazioni del tecnico:”Ha vinto chi ha giocato a calcio“, hanno risposto in coro i blaugrana.
La partita, e molto probabilmente l’accesso alla finale di Wembley, l’ha già persa, ma di sicuro Mourinho non vuole perdere lo scontro verbale…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *