Fiorentina: dopo coccole e perdoni, probabile l’addio di Mutu.

Viste le continue sbandate del giocatore rumeno e la non più giovanissima età (32), il futuro di Adrian Mutu al Franchi sembra sempre più incerto. Questa volta i numeri non sono dalla sua parte, il rapporto tra goal (4) e minuti giocati (1422) è di appena 1 ogni 4 partite. Poco, troppo poco per uno scelto per fare la differenza, ma che nelle ultime stagioni, condizionato da infortuni, situazioni passate e colpi di testa (fuori dal campo), è diventato più che un leader un fattore destabilizzante per tutto l’ambiente. L’ingaggio del numero 10 è poi uno dei più alti (superiore ai 2 milioni) soprattutto a fronte della riduzione del monte ingaggi prospettata dai dirigenti viola per la prossima stagione. Corvino, quindi, non considera più Adrian Mutu tra la cerchia dei giocatori incedibili. Le proposte, però, al momento, scarseggiano. Minotti, dirigente del Cesena, dichiara l’interesse della società emiliana, ma potrebbero esserci proposte di squadre turche ed arabe sicuramente più allettanti economicamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *