Champions League 2018/2019, nuova formula: partite divise in due fasce orarie. Un bene o un male?

champions league 201872019CHAMPIONS LEAGUE 2018/2019- Quella che avrà inizio a partire dalla prossima stagione sarà una Champions League totalmente innovativa . 4 squadre italiane ai nastri di partenza e nuovi orari dei match. Una nuova idea nata nei mesi scorsi e resa praticamente ufficiale nelle ultime ore. L’Uefa ha deciso di suddividere gli orari delle partite della fase a gironi in due fasce: 18:55 e 21:00. Una sorta di organizzazione stile Europa League. Dopo la fase a gironi, i match riprenderanno il classico orario delle 20:45.

BENE O MALE?

Sarà un bene o un male? Difficile dare una risposta, ma parliamoci chiaro: il fascino della Champions League si amplifica a tarda sera. Perchè dire addio a tutti i match alle ore 20:45? Un match giocato alle 18:55 avrà comunque il sapore di Champions? Avrà comunque lo stesso fascino? Vi ci vedrete ad invitare un amico a casa vostra per guardare insieme un big match di Champions League prima di cena? Il calcio moderno va avanti, uno schiaffo morale ai tradizionalisti nostalgici, ma facciamocene una ragione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *