Juventus, paura Pjanic: uscito per affaticamento con la Bosnia. Spal a rischio?

JUVENTUS, IL BARCELLONA PENSA A PJANIC

Dopo Bernardeschi, arrivano altre brutte notizie per Massimiliano Allegri. Il tecnico della Juventus dovrà vedersela questa volta con un problema muscolare di Miralem Pjanic.

Il centrocampista bosniaco, convocato dalla propria Nazionale, ha partecipato a quasi tutto il match amichevole contro l’Austria. Al minuto 87 ha dovuto infatti abbandonare il campo per un problema muscolare. Il giocatore non parteciperà alla prossima amichevole, che si terrà domenica prossima, contro la Spagna.

La federazione bosniaca, tramite il proprio sito ufficiale, ha fatto sapere che il motivo dell’infortunio è di natura fisica, visto che Pjanic ieri è stato sostituito negli ultimi minuti di gara a causa di un affaticamento muscolare.

IL COMUNICATO – “Il commissario tecnico Robert Prosinečki non potrà contare su Miralem Pjanic e Ognjen Vranjes per la partita contro la Spagna. Pjanic ha problemi di natura muscolare per questo è uscito al minuto 87 nell’amichevole contro l’Austria”.

Duro colpo per Allegri che dovrà quindi valutare, insieme ai medici bianconeri, l’entità dell’infortunio del centrocampista ex Roma. Il tecnico potrebbe decidere di tenere a riposo Pjanic nella prossima partita di campionato contro la Spal. La lista di infortunati inizia a diventare molto lunga adesso per una Juventus non in emergenza, ma che sta perdendo un pò troppi titolari per la strada.

COME SOSTITUIRE PJANIC – Come detto in precedenza, ora, la sfida contro la Spal di Semplici è a rischio. Se non dovesse essere per un grave fatto muscolare, allora sarà certamente precauzionale. La Juve sarà infatti impegnata, durante la settimana, nella sfida contro il Valencia, partita chiave per il passaggio del turno in Champions League. In caso di forfait, pronto Bentancur in cabina di regia con Khedira e Matuidi ai suoi lati. Il centrocampista uruguagliano sta crescendo tanto e convincendo sempre di più Allegri: quest’ultimo vuole concedergli più chance possibili, soprattutto in questo periodo, per portarlo ad essere uno dei punti cardine della futura squadra bianconera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *