Milan, Gattuso si sfoga: “Non c’è più rispetto delle regole. Ai miei tempi…”

Genoa Milan Riccio
Foto Twitter @_elbonito_

MILAN GATTUSO – E’ un fiume in piena Gennaro Gattuso. Il tecnico dei rossoneri è tornato a parlare dopo il brutto periodo che stanno attraversando i suoi. Gattuso ha parlato a margine della presentazione di un libro e ha espresso tutta la sua rabbia per il momento negativo della sua squadra: “Oggi è un’epoca diversa. Non scordiamo che le cose sono cambiate, un allenatore deve trovare ragazzi disposti a fare sacrifici. Oggi devi stare attento a dire qualcosa ai ragazzi, se gli dici qualcosa poi iniziano a lamentarsi, cercano alibi: le cose sono cambiate, ora ognuno pensa al suo orticello, a fare le cose come è abituato a fare”.

leggi anche —> Gattuso, a fine stagione sarà game over: i sostituti

Milan, Gattuso contro tutti

Il tecnico rossonero ha poi spiegato il motivo delle sue parole, paragonando l’epoca del suo Milan con quello attuale, il rispetto delle regole, secondo Gattuso, era un’arma fondamentale e chiave dei successi: “La salvezza del Milan in questi anni è stata il rispetto delle regole, in pochi anni è dovuto intervenire Galliani. Eravamo noi ad andare in sede per farlo intervenire, rispettavamo la storia: oggi si fa più fatica. La mentalità dei giocatori è cambiata, oggi devi stare attento, prima dovevi stare zitto. Il primo giorno a Milanello mi feci la barba, lasciai due peli nel lavandino… Presi due schiaffi in testa da Costacurta, capivi subito la mentalità”. 

Ora toccherà al tecnico rossonero portare la squadra fino in fondo, poi sarà addio, ma quest’ultimo vuole comunque dare il suo ultimo contributo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *