Squalificati 36 Giornata: tre turni a Paquetà. Due a Dijks, Ionita e Veretout

Squalificati 36 giornata
Italian referee Marco Di Bello (Rear) gives a red card to AC Milan’s Brazilian midfielder Lucas Paqueta (L) during the Italian Serie A football match AC Milan vs Bologna on May 6, 2019 at the San Siro stadium in Milan. (Photo by Miguel MEDINA / AFP) (Photo credit should read MIGUEL MEDINA/AFP/Getty Images)

SQUALIFICATI 36 GIORNATA SERIE A – Il giudice sportivo della Lega Serie A, Gerardo Mastrandrea, in relazione alle partite della 16° Giornata di ritorno del massimo campionato italiano, ha emesso sentenza per quel che riguarda l’elenco degli squalificati in vista della 36° giornata di Serie A. Vediamoli nel dettaglio.

-> LEGGI ANCHE: Napoli-Cagliari, Ancelotti: “Meglio dopo il gol e la vittoria è stata meritata”

Squalificati 36 Giornata Serie A

Il giudice sportivo ha inflitto 3 giornate di squalifica al fantasista del Milan Lucas Paquetà punito per aver “colpito con una manata leggera” il direttore di gara al 29′ del secondo tempo di Milan-Bologna alla notifica del provvedimento di ammonizione. Due turni di squalifica sono invece stati inflitti a Mitchell Dijks (Bologna), Artur Ionita (Cagliari) e Jordan Veretout (Fiorentina). Un turno di squalifica (ammenda di 5mila euro) per Juraj Kucka (Parma), Omar Colley (Sampdoria), Nicola Sansone (Bologna), Antonino Barillà (Parma), Federico Bernardeschi (Juventus), Marcelo Brozovic (Inter), Danilo D’Ambrosio (Inter), El Adjhi Assane Dioussé (Chievo), Alejandro Dario Gomez (Atalanta), Gianluca Mancini (Atalanta), Andrea Masiello (Atalanta), Andrea Poli (Bologna), Rincon Hernandez (Torino) e Marco Sportiello (Frosinone).

Le altre sanzioni

Risparmiate da sanzione Empoli, Napoli, Roma e Sampdoria per l’introduzione di bengala e altri oggetti non conformi all’esercizio del tifo all’interno degli impianti sportivi è stata invece comminata una sanzione di settemila euro al Cagliari per responsabilità diretta in relazione alla condotta del presidente Giulini che al termine di Napoli-Cagliari ha aspramente critica la condotta arbitrale. Lo stesso presidente ha ricevuto un’ammenda sempre di settemila euro.  Una giornata di squalifica, più ammenda di cinquemila euro, anche al tecnico degli isolani Rolando Maran “per avere, al 53° del secondo tempo, uscendo dall’area tecnica, contestato una decisione arbitrale, rivolgendo agli Ufficiali di gara espressioni ingiuriose e, all’atto dell’allontanamento, assunto un atteggiamento irrispettoso” 

Giovanni Cardarello

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *