Milan, Cutrone rischia la squalifica: la Procura FIGC chiede la prova tv

CutroneMILAN, CUTRONE RISCHIA LA SQUALIFICA – Il Milan di Gennaro Gattuso ha ottenuto una bella vittoria ieri contro la Lazio. Un successo deciso anche da una rete, molto discussa, del giovane Cutrone. Il suo gol è stato viziato evidentemente da un fallo di mano non ravvisato nemmeno dal VAR. Gli arbitri addetti a rivedere le immagini si sono soffermati solo sulla posizione dell’attaccante e non hanno ravvisato l’irregolarità.

LA PROCURA CHIEDE LA PROVA TV

Adesso però a rischiare è proprio Cutrone. La procura FIGC infatti ha chiesto la prova tv al Giudice Sportivo. Per il codice di Giustizia Sportiva infatti “la realizzazione di una rete colpendo volontariamente il pallone con la mano” costituisce condotta gravemente antisportiva; punibile con “due giornate”. Cutrone rischia dunque due giornate di squalifica: tocca adesso al Giudice Sportivo valutare la volontarietà o meno del gesto.

CUTRONE SI GIUSTIFICA

Il diretto interessato, sul suo profilo Instagram, ha detto la sua: “In un momento di adrenalina e istinto ho avuto la sensazione di colpire la palla in maniera regolare. Il mio non è stato un gesto volontario, mi spiace che venga messa in discussione la mia onestà”. Vedremo adesso quale sarà la valutazione da parte del Giudice Sportivo.