ESCLUSIVA- Franco Causio: “Il Derby di Milano arriva troppo presto”

Franco Causio

Dopo 15 giorni di astinenza dovuti alla pausa per le nazionali, torna ad allietare il weekend degli sportivi italiani il Campionato di Serie A. E torna con un cartellone ricco di motivi, con la ciliegina finale rappresentata dal Derby per eccellenza, Inter-Milan in programma domenica alle 20.30. Di questo e degli altri argomenti del momento abbiamo parlato in esclusiva con Franco Causio. Ben 570 partite da professionista distribuite tra Juventus (305), Inter, Palermo, Udinese, Lecce, Sambenedettese, Reggina e Triestina. La bellezza di 63 presenze e 6 reti nella Nazionale maggiore con cui ha disputato due edizioni del Mondiale, Argentina 78 e soprattutto Spagna 82, quando gli azzurri si sono laureati campioni del Mondo con annessa partita a scopone scientifico sull’aereo del ritorno con Pertini, Zoff e Bearzot. Per non tacere del palmares, sei scudetti (tutti con la Juventus), 1 Coppa Italia e una Coppa Uefa, insomma una chiacchierata con la Storia del calcio italiano. Ecco cosa ci ha detto.

CAUSIO, IL DERBY ARRIVA TROPPO PRESTO

Domenica Inter-Milan, una partita che accende la fantasia?
“Forse arriva troppo presto o meglio arriva troppo a ridosso della pausa per la Nazionale e questo potrebbe condizionare le scelte, in settimana ci sono la Champions e l’Europa League, e lo spettacolo, gli allenatori avranno la rosa a disposizione per poche ore. Ma è sempre il Derby di Milano e sarà uno spettacolo a prescindere. Ma del resto il calendario impone le scelte”.

La Juventus ha già vinto lo Scudetto o il Napoli può dire la sua?

“La Juventus è la più forte squadra italiana per distacco se non sbaglia qualcosa sarà difficile poterla impensierire e poi in questo momento schiera uno dei giocatori più forti in assoluto. Il Napoli è molto ben allenato ha un gioco importante ma ad oggi è ancora dietro, vediamo se anche qualche altra squadra riesce ad inserirsi nella lotta per mantenere vivo l’interesse”.

LA JUVENTUS E LA CORSA ALLA CHAMPIONS

A proposito di Champions è l’anno giusto per la Vecchia Signora?
In Champions basta sbagliare una partita e ci si gioca tutta la stagione, ma la Juventus è attrezzata per andare fino in fondo”

Ieri sul nostro profilo Instagram abbiamo pubblicato la cartina della Serie A e colpisce in negativo che il Sud è praticamente sparito. Perché accade questo ?
“Il problema principale è la gestione non virtuosa delle società basti osservare cosa è accaduto al Bari. Vediamo se situazione come quella di De Laurentiis che ha rilevato i biancorossi o di Lotito con il Salerno possono cambiare la situazione. Ma sicuramente dispiace vedere poche squadre del Sud in Serie A”