Piatek Milan, si continua a trattare: la Uefa dà via libera

Piatek Milan
Foto Twitter @OptaPaolo
Piatek Milan
Foto Twitter @OptaPaolo

PIATEK MILAN – Si continua a trattare tra Genoa e Milan. E’ iniziato nel tardo pomeriggio, anche alla presenza del presidente Preziosi, un vertice tra la dirigenza rossoblù (presenti il dg Giorgio Perinetti, l’ad Alessandro Zarbano, l’agente del giocatore Gabriele Giuffrida) e il direttore generale dell’area tecnico-sportiva del Milan Leonardo Nascimento de Araujo, meglio noto solo come Leonardo, per portare in rossonero l’attaccante polacco Krzysztof Piatek, vicecapocannoniere della serie A, per una cifra vicina ai 40 milioni di euro.

-> Leggi anche Piatek Milan, decise formula e cifre. Oggi si può chiudere

Piatek Milan il via libera dalla UEFA

Come riporta calciomercato.it l’ultimo ostacolo che arrivava dal Milan erano relativi ai dubbi sulla fattibilità dell’affare dell’ad rossonero Gazidis in relazione alle limitazioni del FPF. L’ostacolo è caduto dopo il via libera arrivato da parte della Uefa e della commissione di controllo di Nyon, a cui proprio la dirigenza milanista si era preventivamente rivolta per un parere tecnico sull’affare in questione. Un parere positivo che ha permesso a Leonardo di entrare nella vera e propria fase operativa.

I termini dell’accordo

Il giocatore polacco avrebbe già dato l’assenso al trasferimento con un contratto di cinque anni a circa due milioni a stagione. L’idea dei rossoneri sarebbe quella di un prestito con obbligo di riscatto “mascherato” da prestito con diritto di riscatto. Questo sarebbe possibile grazie ad un prestito oneroso a cifre molto elevate (si parla di una superiore ai 10 milioni di euro) ed un diritto di riscatto fissato a 30 milioni versati in estate a rate.  Il colpo di Leonardo darebbe il via libera all’argentino Gonzalo Higuain verso Londra, sponda Chelsea, con il placet della Juventus, proprietaria del cartellino del giocatore, per tornare ad essere allenato da Maurizio Sarri.  Il Genoa sempre per il bomber polacco avrebbe rifiutato due offerte del West Ham che ha provato ad inserirsi nella trattativa.

-> Leggi anche Higuain Chelsea, Sarri: “Ho spiegato alla dirigenza cosa mi serve”