Juventus, Allegri rivela: “Pentito di aver lasciato? Ecco la verità”

Inter Juventus conferenza Allegri
(Photo by Marco Bertorello / AFP) (Photo credit should read MARCO BERTORELLO/AFP/Getty Images)
Inter Juventus conferenza Allegri
(Photo by Marco Bertorello / AFP) (Photo credit should read MARCO BERTORELLO/AFP/Getty Images)

Massimiliano Allegri, intervistato ad un evento dedicato ai giovani industriali, ha colto l’occasione per sottolineare il suo punto di vista sull’inizio del campionato, ritornando sulla sua decisione dell’addio alla Juventus. L’ex tecnico bianconero ha rivelato di non essersi pentito della scelta fatta: “Addio alla Juve? Non sono assolutamente pentito della scelta fatta con la Juventus, le cose non vanno forzate. Dopo cinque anni era arrivato il momento di prenderci una pausa, forse il presidente l’aveva capito prima di me. Ne abbiamo fatta di strada, da quando a Vinovo mi lanciavano ortaggi di ogni tipo”.

Allegri ha poi confermato la grande stima nei confronti del presidente Agnelli: “Con Andrea Agnelli è rimasto un bel rapporto, siamo stati anche insieme quest’estate. È un giovane con grandi vedute europee, sta facendo tutto il possibile per migliorare il calcio italiano”.

Leggi anche: Probabili Formazioni 3^ giornata: Sarri si affida ad Higuain, fuori Dybala. Napoli, Lozano dal…

Allegri e la rivelazione su Cristiano Ronaldo

Allegri ha commentato anche il capitolo Cristiano Ronaldo: “La sua forza è a livello mentale: ha 35 anni, ha vinto Champions, Europeo e Palloni d’Oro ma continua a darsi stimoli importanti che fanno la differenza. La tecnica è fondamentale per rimanere ad alti livelli per tanti anni, ma la differenza la fanno la testa e la professionalità. Se preferisco allenare Ronaldo o un giovane di talento? Ronaldo, senza dubbio“.