Cagliari, rivoluzione centrocampo: il nuovo piano di Di Francesco

Eusebio Di Francesco in panchina
Di Francesco (Getty Images)

Cagliari a caccia di risposte immediate per cercare la rimonta in campionato. Baratro Serie B dietro l’angolo. Di Francesco studia la rivoluzione a centrocampo

Nuova idea tattica per il Cagliari per cercare di voltare pagina e puntare a un’immediata risalita in campionato. Spettro Serie B dietro l’angolo e terzultimo posto in classifica che continua a spaventare totalmente gli uomini di Di Francesco e tutto l’ambiente rossoblù. Servirà un’immediata inversione di marcia, e il tecnico isolano è pronto a stravolgere alcune mosse tattiche in vista della seconda parte di stagione. Nuova linea difensiva a tre e spazio anche a qualche novità in mezzo al campo.

L’arrivo di Rugani potrebbe coincidere con il passaggio definitivo al 3-4-2-1, con l’ex Juventus impiegato nel ruolo di centrale sinistro al fianco di Godin e Ceppitelli, quest’ultimo in vantaggio sulla concorrenza. Difesa a tre, con Zappa e Lykogiannis sugli esterni, in attesa del possibile immediato ritorno di Asamoah. L’ex esterno di Juventus e Inter avrà modo di ritrovare la migliore condizione fisica nelle prossime settimane.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Daniele Rugani con la maglia della Juventus
Rugani (GettyImages)

Cagliari, nuovo modulo: si passa al 3-4-2-1

Come accennato, Di Francesco è pronto a puntare con decisione sulla difesa a 3 con centrocampo più muscolare e al tempo stesso con maggiore qualità e intraprendenza. Nandez e Marin formeranno la linea davanti alla difesa, con l’ex Ajax pronto a proporsi anche in avanti. Nandez, dal canto suo, avrà compiti principalmente difensivi, con Zappa e Lykogiannis pronti ad agire sugli esterni, alternando fase difensiva e fase offensiva. Asamoah tornerà a disposizione nel giro di poche settimane.

LEGGI ANCHE>>> Juventus, l’equilibrio sugli esterni e l’importanza di McKennie

Sulla trequarti spazio per Nainggolan e Joao Pedro. Il centrocampista belga, come sottolineato da Di Francesco sarà avanzato in posizione di trequartista per permettergli di trovare la via del tiro e del gol con maggiore costanza, aspetto chiave per le fortune del Cagliari. Joao Pedro sarà imprescindibile, mentre in attacco Simeone si giocherà una maglia da titolare con Pavoletti. Occhio anche alla risalita di Cerri, pronto a contendere una maglia ai due attaccanti. Non è escluso che l’ex Juve e Perugia possa rimontare le gerarchie.