L’assurda avventura di Ibra a Sanremo: “Ho fermato una moto in autostrada”

Ibrahimovic e Amadeus sul paco dell'Ariston
Ibrahimovic e Amadeus (GettyImages)

Ibra in ritardo a Sanremo. Lo svedese, direttamente dal palco dell’Ariston, ha raccontato l’incredibile episodio che ha vissuto prima di arrivare al Festival.

Il ‘Festival di Sanremo‘ è arrivato alla sua terza serata, quella delle Cover. Dopo aver visto tutti i big in gara con i rispettivi inediti, stasera è toccato agli ospiti accompagnare i cantanti in gara per ripercorrere le canzoni che hanno fatto la storia della musica italiana. Il tutto, come sempre, sotto l’attento sguardo del direttore artistico Amadeus.

Come noto, tra gli ospiti che stanno accompagnando il conduttore ravennate e Fiorello c’è anche Zlatan Ibrahimovic, che ha già regalato diversi siparietti nel corso delle prima serata. Una presenza, quella dello svedese, che ha scatenato diversi ‘meme’ diventati subito virali sui social. Dalla fede interista di Amadeus, allo sguardo “cattivo” verso il conduttore al nome “Cristiano Ronaldo”, fino all’invito sul palco dell’Ariston a Lukaku. Zlatan fa spettacolo, sul campo da calcio ed anche fuori.

Stasera, però, è accaduto un episodio particolare che ha visto protagonista l’attaccante del Milan, arrivato in ritardo al Festival. Una storia particolare, che lo stesso giocatore che raccontato una volta messo piede all’Ariston.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Ibrahimovic e Amadeus sul paco dell'Ariston
Ibrahimovic e Amadeus (GettyImages)

Ibra in ritardo a Sanremo, l’incredibile storia

Cosi lo svedese ha raccontato, una volta fatto il suo ingresso, di un’avventura singolare avvenuta poco prima del suo arrivo, spiegando anche i motivi del ritardo. Un incidente stradale, infatti, ha costretto Zlatan a ritardare l’appuntamento con il Festival.

“Dopo 3 ore fermo ho detto al mio autista: ‘Fammi uscire’. Ho fermato un motociclista e gli ho chiesto ‘mi puoi portare a Sanremo?'”, ha spiegato Ibra, che ha ovviamente suscitato l’ilarità dei presenti (pochi, vista l’assenza del pubblico) all’Ariston, compreso lo stesso Amadeus.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, nuovo caso Covid: l’annuncio ufficiale del club

“Meno male che era milanista. L’ho fatto per salvare il mio Festival, non il tuo”, ha poi scherzato Ibra chiosando cosi il suo racconto. L’attaccante del Milan si è reso cosi protagonista di un altro simpatico siparietto, confermando di essere assolutamente a suo agio all’interno del contesto Sanremo, ben lontano dal rettangolo verde che è abituato a calcare solitamente.