Milan senza Champions, scelto il nuovo allenatore

Stefano Pioli
Stefano Pioli (Getty Images)

Il Milan pareggia contro la Sampdoria e dice addio allo Scudetto: il rischio è finire fuori dalla zona Champions con Pioli che rischierebbe

Punti dalla prima 8, punti dalla quinta quattro: è nei numeri il cambio di prospettiva della stagione del Milan. Dall’inseguire la difficile rimonta scudetto al dover guardarsi le spalle perché ora anche la Champions è in bilico. I rossoneri continuano a non saper più vincere a San Siro, perso l’entusiasmo del primo posto la squadra di Pioli si è arenata ed ora il pericolo è rovinare l’intera stagione.

Uscire dai primi quattro rappresenterebbe una vera disfatta per il Milan e cambierebbe i piani della società: sarebbero a grande rischio i rinnovi di Donnarumma, Calhanoglu e Ibrahimovic, ma anche il futuro di Pioli diventerebbe ombroso. Finora il tecnico è sempre stato al riparo da qualsiasi voci, grazie allo splendido lavoro fatto in questo anno e mezzo in rossonero. Mancare però la Champions cambierebbe prospettiva e imporrebbe qualche riflessione anche dal punto di vista della guida tecnica.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Maurizio Sarri
Maurizio Sarri (Getty Images)

Milan, senza Champions Pioli in bilico: occhio a Sarri

Il Milan non pensa all’esonero di Pioli, in scadenza di contratto fino al 2022, ma senza Champions le riflessioni sarebbero obbligatorie. Un’eventuale cambio di allenatore, aprirebbe la caccia al nome giusto a cui affidare il progetto tecnico rossonero.

LEGGI ANCHE >>> Milan, Maldini chiama l’agente: colpo nerazzurro

Nelle scorse settimane si è parlato di un possibile interessamento per Maurizio Sarri, allenatore molto corteggiato in Serie A e non solo. Il tecnico di Figline potrebbe essere l’uomo giusto per valorizzare una squadra giovane che ha bisogno di essere forgiata. Ma è presto per poter parlare di qualsiasi trattativa. La testa è soltanto al campo e a quella Champions che sembrava sicura fino a qualche settimana fa. Ora è tutta da conquistare e riuscirci per Pioli significherebbe blindare anche la sua posizione.