Scandalo Boca Juniors: violenta rissa tra giocatori e polizia

Tifosi del Boca agitati
Tifosi del Boca (Screenshot tratto dai social)

Il Boca Juniors perde con l’Atletico Mineiro e scoppia una mega rissa con la Polizia: volano bottiglie e oggetti, tra cui anche un lavandino.

Dal Brasile arrivano immagini di scene folli vissute dopo la gara disputata tra Boca Juniors e Atletico Mineiro. A seguito dell’eliminazione del Boca dalla Copa Libertadores, infatti, è scoppiata una violenta rissa, a causa di un gol annullato dall’arbitro Ostojich con l’intervento del VAR.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

La furia del Boca Juniors e lo scontro con la Polizia.

Nel corridoio verso lo spogliatoio ci sono stati perciò lanci di bottiglie e oggetti, tra cui anche un lavandino, seguiti da violente botte tra i giocatori, le società e la Polizia. L’Atletico Mineiro ha vinto ai rigori per 3-1 e questo ha provocato la furia del Boca, perché ha causato il mancato accesso ai quarti di finale della Copa Libertadores. Sarebbero perciò volati anche un lavandino e delle transenne verso gli agenti di Polizia.

LEGGI ANCHE >>> L’incontro che può sbloccare il calciomercato della Juventus

La rissa generalizzata ha coinvolto dirigenti, calciatori e staff di entrambe le società. Sarebbe stato visto anche il presidente dell’Atletico, Sérgio Coelho, lanciare bottiglie di plastica d’acqua contro la squadra argentina. I brasiliani, inoltre, hanno affermato di aver visto gli avversari cercare di invadere il proprio spogliatoio. I poliziotti sono stati quindi costretti a usare gas lacrimogeni per dispendere la violenza del Boca Juniors.