Il Napoli ha preso il quarto centrale: accordo nella notte

Giuntoli abbandona il campo
Cristiano Giuntoli (Getty Images)

Il Napoli in difesa ha perso prima Maksimovic e poi Luperto, ceduto in prestito con diritto di riscatto all’Empoli. Il direttore sportivo Giuntoli ha definito il sostituto: è l’ex Roma e Inter Juan Jesus.

Il difensore brasiliano era svincolato e ha sottoscritto un contratto annuale, domani potrebbe sostenere anche le visite mediche a Villa Stuart. Una prospettiva che non ha convinto per esempio Maksimovic. Juan Jesus arriva come quarto centrale, un innesto richiesto da Spalletti considerando anche che Manolas tende a fermarsi di tanto in tanto e a gennaio Koulibaly partirà per la Coppa d’Africa.

Spalletti ha avuto Juan Jesus alla Roma, l’ha scelto per la personalità e l’esperienza in spogliatoi importanti, perchè è mancino, rapido. Tatticamente il Napoli ha lavorato tanto sulla difesa “a tre e mezzo” con un terzino che s’alza ed uno che resta basso e stringe con i due centrali. Juan Jesus, se brillante sotto il profilo fisico, può coprire la zona sinistra quando Mario Rui accompagna l’azione.

Manolas allontana il pallone
Manolas (Getty Images)

La difesa del Napoli tra Juan Jesus e l’enigma Manolas

Sulla difesa del Napoli incombe l’enigma Manolas che ha una trattativa in corso con l’Olympiacos. De Laurentiis chiede 15-18 milioni per il suo cartellino, troppi per il club greco che dovrebbe poi garantirgli un ingaggio importante poichè Manolas guadagna 4,5 milioni a stagione con un contratto fino al 2024.

Se dovesse partire Manolas, il Napoli sarebbe chiamato a sostituirlo con un profilo di livello internazionale. Piace Rugani della Juventus ma la società bianconera non è disposta a farlo partire e l’ingaggio abbastanza alto di circa 3 milioni è un ostacolo importante per il Napoli che vuole abbassare il monte ingaggi.

LEGGI ANCHE>>> Il colpo in difesa per il Napoli di Spalletti è sfumato

Senesi del Feyenoord è storicamente un profilo gradito ma costa 20 milioni, si potrebbe tentare la strada del prestito con obbligo di riscatto ma rimane comunque complicata.

Al momento comunque il Napoli ha chiuso la batteria dei quattro centrali perchè l’eventuale intesa con l’Olympiacos per Manolas è ancora molto lontana.