La bugia che Giacomo Raspadori non vuole dire sull’Inter

Raspadori
Raspadori (Getty Images)

Giacomo Raspadori è stato a lungo accostato all’Inter quest’estate: la bugia che l’attaccante del Sassuolo non vuole dire

E’ il bomber che tutti aspettavano, da Mancini al calcio italiano. Giacomo Raspadori si è preso la scena con un gol (e mezzo) all’esordio da titolare con l’Italia. Il classe 2000, di proprietà del Sassuolo, è ora chiamato all’impegno più difficile: fare il salto di qualità definitivo e confermarsi bomber di razza anche con la maglia neroverde. Un obiettivo che il giovane attaccante ha voglia di raggiungere ed è anche per questo che ha scelto di restare nella squadra di Reggio Emilia, dove avrà più possibilità di mettersi in mostra e di giocare. E’ lo stesso Raspadori a dirlo in un’intervista alla ‘Gazzetta dello Sport’: “Mai pensato di andare via, non ho avuto dubbi”.

La spiegazione è semplice: “Per il mio percorso, in questo momento, penso sia la cosa migliore”. Anche perché: “Mi sono appena affacciato sul calcio dei grandi: la cosa più importante è stare in campo il più possibile”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Raspadori
Raspadori (Getty Images)

Inter, Raspadori: “C’è il momento giusto per ogni ambizione”

Sarà un anno di svolta per Raspadori, quindi, che in estate è stato spesso accostato all’Inter. Questo non ha lasciato indifferente il giovane attaccante che evita le dichiarazioni di facciata e ammette: “Sarei bugiardo se dicessi che non mi faceva piacere”.

LEGGI ANCHE >>> Roberto Mancini ha confermato che l’Inter aveva ragione

Questo perché “ho fatto un percorso in crescendo, è normale voler crescere ancora. Ma c’è il momento giusto per ogni ambizione”. Ora è quello di provare ad esplodere definitivamente con il Sassuolo, poi arriverà anche quello del salto in una big.