Quando torna Ibrahimovic? Spunta la partita del rientro in campo

Ibrahimovic in campo col Milan
Zlatan Ibrahimovic, Milan (Getty Images)

Quando torna Ibrahimovic? Questa la domanda ricorrente dopo l’infortunio del centravanti del Milan, out da circa un mese

Un gol in trenta minuti, con la Lazio, prima di fermarsi per non tornare più. Non è stato indimenticabile l’inizio di stagione di Zlatan Ibrahimovic con la maglia del Milan. Anni quaranta, appena compiuti, per un campione senza età, che però inizia a rispondere alle esigenze del corpo. La carta d’identità è un fattore e Ibra lo sa. Il problema al tendine d’Achille che lo aveva sorpreso prima del Liverpool, 15 settembre scorso, non è scomparso, anzi il rischio è che ci voglia ancora qualche giorno prima di rivedere lo svedese in campo.

La domanda ricorrente dei tifosi è la seguente: quando tornerà Ibrahimovic? Non ci sono certezze sul suo immediato futuro. L’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport’ ad esempio scrive: “Ibra ce la sta mettendo tutta per rientrare al più presto: potrebbe giocare uno spezzone di gara contro il Verona, con la speranza di esserci anche in Champions contro il Porto. Ma nulla può essere dato per scontato a lungo termine alla sua età”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Ibrahimovic durante Milan-Lazio
Zlatan Ibrahimovic, Milan (Getty Images)

Milan, i tempi di recupero per Ibrahimovic

Lo svedese ha già saltato due gare di Champions League e sei partite di campionato. Le prime due per un problema al ginocchio e, dopo la Lazio, le successive quattro per l’irritazione del tendine d’Achille. Col Verona, dunque, si potrebbe rivedere Ibrahimovic, ma non è certo.

Alla sua età recuperare non è semplice. Lo sa bene la società che, quest’anno, ha messo a disposizione di Pioli una nutrita batteria di centravanti ai quali affidarsi: Giroud, Leao, Rebic. Ad eccezione del francese, ognuno può ricoprire più ruoli.

LEGGI ANCHE >>> Lukaku insiste: le nuove dichiarazioni che non piaceranno agli interisti

Quanto al futuro, Ibrahimovic sa che questa potrebbe essere la sua ultima stagione. Il contratto scade a giugno e i 40 anni cominciano a farsi sentire. Ma lui vuole vincere lo scudetto col Milan e vuole farlo da protagonista, giocando tante partite e segnando rispettando la sua straordinaria media. Tutto dipenderà dal rientro in campo. Non bisognerà aspettare troppo.