Insigne vuole andare in America ma non per giocare a calcio

Insigne
Insigne (Getty Images)

Insigne, accostato al campionato americano, non ha alcuna intenzione di trasferirsi dall’altra parte del mondo: arrivano le parole dell’agente

Il sogno americano di Lorenzo Insigne è legato a “possibili investimenti immobiliari” e non all’ambizione economica di trasferirsi in MLS. Non ha alcuna intenzione, il capitano del Napoli, di trasferirsi dall’altra parte del mondo per fare il calciatore, vuole restare in Europa e in Italia, magari al Napoli, la squadra della sua città. Le voci delle ultime ore sono diverse e contrastanti, l’unica certezza è la distanza per il rinnovo di contratto.

Il suo agente ai microfoni del quotidiano ‘Il Mattino’ ha chiarito: “Abbiamo avuto solamente un incontro per discutere di possibili investimenti immobiliari di Lorenzo negli Stati Uniti”. Fine della questione. Non c’è la MLS nel futuro di Insigne, non in quello immediato. Altre sono le volontà del capitano del Napoli. La prima è concentrarsi sul campo, la seconda è restare a Napoli. Ma dovranno combaciare le rispettive esigenze economiche.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Insigne
Insigne (Getty Images)

Insigne e le ultime sul rinnovo

De Laurentiis propone prolungamento dell’attuale contratto, in scadenza nel 2022, con ingaggio a cifre attuali, di sicuro non con un aumento. Insigne vorrebbe un riconoscimento ulteriore rispetto ai (quasi) cinque milioni a stagione. Si tratta. C’è ancora tempo per trovare un’intesa.

LEGGI ANCHE >>> Roma, mani nei capelli per Mourinho: “Entra e si fa male”

Altri club ascoltano in silenzio, discretamente, da lontano. L’Inter ci prova, dalla Premier League arriva qualche interesse – Tottenham e United -, dall’America solo esperti nel campo immobiliare. Insigne vuole investire negli Stati Uniti ma continuando a giocare in Europa. In Italia. A Napoli?