Orsato ‘assolto’ dall’Aia: la furiosa reazione della Roma

Orsato estrae un cartellino
Orsato (Getty Images)

Orsato domenica sera in Juventus-Roma non ha concesso il vantaggio in occasione del rigore poi fallito da Veretout, una decisione che ha scatenato tante polemiche.

La Roma è furiosa per i fatti di domenica sera, raccoglie gli umori di una tifoseria arrabbiata per la sequenza di errori che hanno sfavorito i giallorossi. Sui social e nelle radio romane mettono in fila il doppio giallo di Pellegrini contro l’Udinese che saltò il derby, i fatti del derby con il rigore non concesso per fallo di Hysaj su Zaniolo e la mancata espulsione di Lucas Leiva per doppia ammonizione.

Domenica a Torino il vantaggio non dato sul gol di Abraham da Orsato che in un dialogo con Cristante ha detto che il vantaggio su rigore non viene concesso, un’interpretazione che non trova spazio nel regolamento.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Orsato a colloquio con Mourinho
Orsato (Getty Images)

L’Aia ha deciso: “Orsato non verrà fermato”

Sui social i romanisti pubblicano anche le immagini di un presunto fallo di mano di Cuadrado nell’azione del gol e foto che dimostrerebbero l’ingresso di Chiellini in area prima che Veretout calciasse il rigore.

L’Aia, però, ha deciso di non fermare Orsato, per Rocchi l’episodio è molto complesso e l’errore lieve. La direzione di gara è complessivamente positiva secondo i vertici arbitrali.

Secondo quanto racconta il Corriere dello Sport, Orsato farà un weekend di Var in serie B, dovrebbe tornare come arbitro in A per il weekend del 31 ottobre-1 novembre.

Il presidente della Figc Gravina anche ha voluto smorzare le polemiche difendendo gli arbitri: “Li difenderò sempre perchè fanno un lavoro difficilissimo e molto complicato”.

LEGGI ANCHE >>> “Fra tre anni…”: la sentenza sull’errore di Orsato in Juventus-Roma

La Roma intanto oggi riparte con gli allenamenti, prova a digerire l’amarezza della terza sconfitta in campionato. C’è l’amarezza per i punti persi, la convinzione di meritare più di quanto dice la classifica.

Mourinho stavolta ha scelto un profilo più basso come del resto tutta la Roma. Nessuna polemica roboante, soltanto la richiesta di spiegazioni ad Orsato a fine partita da parte del general manager Tiago Pinto.

Mourinho prova a riportare tutti con la testa ai prossimi impegni: la trasferta di giovedì in Conference League sul campo del Bodo Glimt e il big-match all’Olimpico contro il Napoli.