Milan, presentazione Paquetà: “Kakà idolo”. Pronto per la Juve

PRESENTAZIONE PAQUETA‘. Prime parole rossonere – L’ufficialità è arrivata solamente pochi giorni fa, ma ormai di Paquetà al Milan se ne parlava praticamente dallo scorso ottobre. Quando, cioè, i rossoneri hanno dato l’accelerata decisiva per il giovane giocatore brasiliano, che dalla sua patria è arrivato nel grande calcio europeo. Paquetà che dal Flamengo ha preso un volo diretto destinazione Milan, sbarca all’ombra della Madonnina per ripercorrere le orme di Kakà e Pato (solo per citare gli ultimi, simili, colpi rossoneri).

Per caratteristiche tecniche e posizione in campo il nuovo acquisto del Milan richiama quello di Ricardo Kakà (con le dovute proporzioni, ovvio), e i tifosi rossoneri sperano di aver “tra le mani” un nuovo fenomeno, capace di aiutare il Milan nella risalita in classifica. Quasi sicuramente l’ex Flamengo potrà aiutare i suoi nuovi compagni già il prossimo 16 gennaio, quando a Jeddaq si giocherà la finale di Supercoppa italiana contro la Juventus. Il giocatore infatti è pronto, abile e arruolato per la gara contro i bianconeri.

Leggi anche: Paquetà, cosa porta di nuovo al Milan

Presentazione Paquetà: “Kakà idolo”

Ha terminato la conferenza stampa di presentazione solamente pochi minuti fa. Lucas Paquetà si è detto voglioso di iniziare questa nuova avventura, ispirandosi a un giocatore che al Milan ha fatto la storia. Parlando di Kakà, infatti, ha detto: “Lui è un grandissimo giocatore, il mio idolo da sempre. Io sono all’inizio della mia carriera, lui è stato il migliore di tutti, al mondo“.

Ma che tipo di giocatore è il brasiliano? In questa sede qualche giorno fa avevavo provato a tracciarne un profilo, ma il migliore a rispondere è sicuramente il diretto interessato: “Sono un giocatore tecnico che cerca di capire come funziona il gioco. Cerco di capire se la partita si risolve sulle fasce laterali o centralmente, mi ritengo un giocatore con buon fisico. Cerco di lavorare senza palla, perché so che è una parte importante nel vostro calcio. Cerco sempre di andare alla conclusione, cerco di fare gol“.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *