Juventus-Bologna, Sarri: “Higuain-Dybala, sono adatti entrambi”. Napoli-Verona, Ancelotti: “Rinnovo, non è la priorità”

 (Photo by Alex Grimm/Getty Images)

JUVENTUS BOLOGNA SARRI- Maurizio Sarri, intervenuto in conferenza stampa alla viglia della sfida tra Juve-Bologna, ha colto l’occasione per evidenziare il suo punto di vista sulla sfida di domani e su alcuni dettagli.

Su Douglas Costa, De Sciglio e Danilo: “Non so da dove è uscita la notizia del rientro di Douglas Costa perché si sta allenando sempre a parte. Non c’è stato il rientro di Douglas Costa, quindi è una domanda da prendere per il futuro. Durante la settimana abbiamo avuto il rientro di Danilo e ieri di De Sciglio, arrivano notizie confortanti su Costa ma ancora non c’è stato il rientro il gruppo”. 

Leggi anche: Probabili formazioni 8^ giornata: è già testa al campionato, si parte con Atalanta-Lazio

Juventus Bologna Sarri conferenza stampa: “Cuadrado continuerà come terzino”.

La formazioni di domani: “Higuain o Dybala? Sono adatti entrambi. Domani dovremmo stare attenti perchè il Bologna è una squadra cinica, ben organizzata, tira tanto in porta, ma subisce poco”.

Sul futuro di Mandzukic e Pjaca: “Pjaca non è disponibile, piccolo problema al ginocchio, ma niente di preoccupante. Mandzukic non si sta allenando con noi per un accordo con la società, se poi dovesse cambiare questo accordo io sono pronto a tutto”.

Sull’irrinunciabile Matuidi: ” E’ il classico giocatore che ha numeri atletici straordinario, capisce le situazioni ed è pronto a mettersi a disposizione. Capisce quando deve fare certi movimenti e quando farne altri. E’ il classico giocatore che da equilibrio”.

Sul ruolo di  Cuadrado: “Io continuerò a farlo allenare da terzino destro e non da esterno alto”

Napoli-Verona, Ancelotti: “Parole del presidente dettate dal cuore”

ll tecnico del Napoli ha così ammesso: “Mi trovo bene a Napoli, ma la priorità non è il mio rinnovo ma la squadra e le partite che andremo ad affrontare. Non commento le sue parole, sono arrivate dal cuore anche se forti su alcuni giocatori. Le indiscrezioni sul mio rapporto teso con ADL sono frottole”

Su Insigne: “Lorenzo ha fatto un ottimo inizio di stagione; benissimo nel pre-campionato e bene nelle prime partite. Ha cambiato un po’ la posizione, poi ha avuto un attimo di sbandamento e De Laurentiis l’ha fatto notare. Insigne per me e per la squadra è di fondamentale importanza, quando è sereno e allegro dà il meglio di sé, quando è ombroso non riesce a tirare fuori le sue potenzialità. Con la tribuna di Genk ho voluto rimarcargli questo, un gesto forte, ma ora si sta allenando serenamente e farà bene.

Sulle condizioni di Lozano: Non l’ho ancora visto, è rientrato ieri sera. Solo una botta, ma valuteremo se sarà disponibile per andare in panchina”.

Sulla sfida di domani: “Non mi sbilancio, ogni squadra ha le sue caratteristiche. Se cambiamo qualcosa in attacco non vuol dire perdere identità, ma trovare contromisure contro un certo avversario. Giocheremo in maniera diversa rispetto a quanto fatto col Torino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *