Consigli Fantacalcio 30a Giornata Serie A 2017-2018

E’ nuovamente tempo di schierare la formazione al fantacalcio! La 30a giornata di Serie A è alle porte, e con essa ritornano subito gioie e dispiaceri per bonus e malus per i fantallenatori d’Italia. Ritorna allora anche l’esclusiva rubrica di SerieANews.com con l’obiettivo di fornirvi i migliori consigli sul fantacalcio giornata dopo giornata, suggerendovi consigliati e sconsigliati dei match di Serie A, in collaborazione con Fantamagazine.

Via ai consigli per la 30a giornata al Fantacalcio!

BOLOGNA – ROMA

CONSIGLIATI:  VERDI: Verdi è tornato, ed è apparso in gran forma. Con una Roma così solida, dovrà cacciare il bonus dal cilindro, o magari da una bella punizione. EL SHAARAWY: E’ arrivata la primavera oramai e di solito in questo periodo, si sveglia pure il Faraone. In gol finalmente contro il Crotone, per ora sta a 6 gol, il secondo migliore marcatore dopo Dzeko. Ha detto che vorrebbe arrivare in doppia cifra. All’andata la risolse lui. Diamo fiducia al Faraone.

SCONSIGLIATI: DESTRO: Ex della partita…cabala time? Difficile. Donadoni ha detto in conferenza stampa che Destro ha buone possibilità di essere della partita, ma – dall’altro – ha detto che cambierà molto poco dalla partita contro la Lazio. SCHICK: Non dite niente, vi preghiamo. Se ce l’avete e volete mettere una scommessa schieratelo, si è sbloccato in nazionale. Siamo sotto Pasqua, i miracoli non sono poi così improbabili…

LAZIO – BENEVENTO

CONSIGLIATI: FELIPE ANDERSON: dovrebbe giocare in attacco, come del resto ha dichiarato Inzaghi nella conferenza stampa pre partita. Questo dovrebbe di fatto favorirlo in ottica bonus, può essere la sua gara. Schieratelo assolutamente! BRIGNOLA: Sto ragazzo ci sa fare e, a prescindere che giochi dall’inizio o subentri a gara in corso, ha dimostrato di avere ottimi colpi. Soprattutto se la Lazio dovesse schierarsi con la difesa a tre, potrebbe far male dietro al terzino destro di fascia, dove potrebbe trovare gli spazzi per valorizzare la sua velocità.

SCONSIGLIATI: BASTOS: accantonato senza pietà da Inzaghi negli ultimi due mesi, per l’angolano potrebbe ripresentarsi una chance dal primo minuto in campionato. L’avversario di giornata nonostante diversi problemi in avanti ha giocatori rapidi e veloci, come Guilherme e Brignola, che potrebbero impensierirlo. Da schierare solo se non avete alternative migliori nella vostra rosa. PUGGIONI: ok l’esperienza, ok gli stimoli per le partite da “ultima spiaggia” ma contro la Lazio, anche se in un momento di scarsa vena realizzativa, e soprattutto contro Immobile, è veramente sconsigliato schierarlo.

CAGLIARI – TORINO

CONSIGLIATI: PAVOLETTI: Non è assolutamente detto che segni di nuovo, anche perché la pausa tende un po’ a resettare lo stato di forma dei giocatori. Lui però era in un periodo in cui gli bastava una chance a partita per buttarla dentro, e questa è comunque una sua caratteristica, per cui anche contro il Torino rimane il maggior indiziato a buttarla dentro tra i rossoblu. ANSALDI & DE SILVESTRI:Attenzione, non sono consigliati a prescindere tuttavia, nonostante le recenti prestazioni, il ruolo di esterni in un centrocampo a 5 pensiamo possa tirare fuori il meglio da entrambi.

SCONSIGLIATI: FARIAS: A Benevento Ceter è entrato prima di lui, non si sa se sia un segno di sfiducia da parte di Lopez o non significhi granché, fatto sta che finché non vedremo segnali di ripresa, continueremo a metterlo qui. RINCON & BASELLI: Spiace insistere ma mentre Rincon tutto sommato almeno la garrain campo la mette, Baselli sembra un pesce fuor d’acqua: ogni tanto fa intravedere dei piccoli miglioramenti ma poi torna inesorabilmente nell’anonimato.

ATALANTA – UDINESE

CONSIGLIATI: CRISTANTE: Impossibile non schierarlo per chi lo possiede in rosa. Ha sempre almeno un’occasione per segnare, le sue doti di incursore creano sempre scompiglio tra gli avversari. A maggior ragione con l’assenza di Ilicic. DANILO: in una giornata in cui nessuno è davvero consigliato, premiamo il capitano. La sua assenza nelle gare precedenti si è sentita e vista oltremodo. Se la barca regge il voto sarà alto.

SCONSIGLIATI: DE ROON: Ma come, ha appena segnato? Appunto, considerate le sue non spiccatissime doti offensive, ma la sua tendenza al cartellino, fantacalcisticamente parlando non possiamo non metterlo qui. E calcisticamente ci piace, beninteso. Ma il fantacalcio è un altro sport. JANKTO: oltre ad averlo lasciato fuori forma prima della sosta, lo abbiamo ritrovato pure mezzo acciaccato. Possiamo lasciare perdere.

INTER – HELLAS VERONA

CONSIGLIATI: RAFINHA: continua a mandare messaggi d’amore al popolo interista che contraccambia speranzoso che questa non sia la sua unica stagione in nerazzurro. VALOTI Gioca in posizione avanzata, la propensione al bonus la avrebbe pure se fosse un pò più concentrato. Se dovete azzardare uno del Verona provate con lui, se potete farne a meno, fatene a meno.

SCONSIGLIATI: EDER: impacciato contro il Napoli, anonimo nella mezz’ora finale di Genova. Sembra fuori condizione e fuori dal progetto Spalletti. BUCHEL Nelle ultime partite sembra pure peggio di inizio campionato.

FIORENTINA – CROTONE

CONSIGLIATI: CHIESA: Resta il giocatore viola di maggior talento e l’unico a spaccare la partita con le sue accelerazioni. NALINI: Recuperato e in piena forma, come detto da lui in un’intervista in settimana. Ci sembra impossibile Zenga possa privarsene. La differenza con lui, o senza di lui, sulla fascia destra, sì è vista.

SCONSIGLIATI: THEREAU: Entrato malissimo contro il Torino si è rifatto calciando il rigore con freddezza nei minuti di recupero. Molto probabilmente entrerà nel secondo tempo ma non è più il giocatore di inizio anno.  FARAONI: Dalle sue parti agirà spesso Chiesa che gli darà parecchi grattacapi. Meglio escluderlo dalle vostre formazioni.

GENOA – SPAL

CONSIGLIATI: PANDEV: ormai è di casa qui tra i consigliati, in un modo o nell’altro porta sempre a casa la prestazione. E’ diventato un punto di riferimento anche nello spogliatoio e in vista del rush finale che deve portare alla salvezza.

SCONSIGLIATI: LAPADULA: nella partita che potrebbe rivederlo titolare spiace farlo finire qui, ma sembra veramente inadatto al modo di giocare che ha impostato Ballardini, con il centravanti che deve lottare per tenere un pallone per far salire la squadra, la maggior parte delle volte su un lancio proveniente direttamente da Perin o, quando va bene, da una trentina di metri e quasi mai rasoterra.

SASSUOLO – NAPOLI

CONSIGLIATI: POLITANO: unico giocatore in grado di creare qualcosa anche nelle partite difficili, in più doveva andare al Napoli a gennaio. Vorrà rifarsi vedere al meglio. INSIGNE: Capro espiatorio di molti dei problemi della nazionale, Lorenzinho torna nel suo habitat, dove i tagli di Callejon e gli scambi con Hamsik/Zielinski gli permetteranno di esprimere il suo vero linguaggio.

SCONSIGLIATI: BERARDI: ancora segnali di risveglio non ce ne sono stati, e col 3-5-2 partirebbe pure dalla panchina. La partita è dura, e lui potete lasciarlo in panchina. HYSAJ: E’ reduce da qualche problemino in nazionale e, seppur abbia recuperato, potrebbe non essere al meglio della condizione.

CHIEVO VERONA – SAMPDORIA

CONSIGLIATI: INGLESE: La salvezza del Chievo passa attraverso i gol di Inglese e la doppia cifra potrebbe essere raggiunta in questa partita. QUAGLIARELLA: Il bomber anche se non al meglio può tornare al gol contro una difesa non certo imperforabile.

SCONSIGLIATI: SORRENTINO: 47 gol subiti in 28 partite di campionato e solo 4 clean sheet per il portiere clivense. L’abbiamo inserito tra gli sconsigliati perche’ il trend del Chievo e’ il peggiore tra le squadre che lottano per non retrocedere e, nonostante non crediamo che il passivo sara’ di 4 gol come l’andata, sara’ difficile per Sorrentino non subire gol contro la Samp. MURRU: Nonostante le continue prestazioni insufficienti continua a giocare per una serie di ragioni, e noi continuiamo a sconsigliarlo caldamente.

JUVENTUS – MILAN

CONSIGLIATI: HIGUAIN: all’andata una doppietta da favola. Di precisione, di potenza, ormai ci ha abituato ad un repertorio infinito. Quando il gioco si fa duro, la sua presenza si sente tutta in campo. SUSO: Guardi Suso e ripensi a quella Supercoppa Italiana dove lo spagnolo fece a fettine l’intera fascia destra della Juve. Con 13 giorni di preparazione a milanello siamo convinti che abbia studiato nuove vie per far male alla Juve.

SCONSIGLIATI: ASAMOAH: Titolare visto il problema fisico del brasiliano Sandro. Ultimamente medio/ottime prestazioni con lui. Ma la partita di Doha è negli occhi di tutti, forse anche nei suoi. Ubriacato con finte a ripetizione di Suso, fino alla sostituzione. In casa sarà diverso, ma se avete alternative, fareste bene a valutarle. R. RODRIGUEZ: Un girone di ritorno da dimenticare per il terzino svizzero, condito da troppe insufficienze e zero bonus.


Per tutti gli altri consigli e per schierare la migliore formazione, visita: