Juventus, ecco CR7: “Qui per scrivere la storia. 33 anni? Io sono diverso dagli altri”

Foto: twitter Juventus

ECCO CR7- Cristiano Ronaldo si presenta al suo nuovo pubblico. Sala stampa presa d’assalto. Oltre 200 giornalisti accreditati. Cristiano Ronaldo è stato chiaro e diretto.

“SCELTA SEMPLICE”

“È stata una decisione facile per la dimensione del club. Un passo molto importante per la mia carriera. E’ il miglior club italiano, un grande allenatore, un grande presidente abituato a vincere. E’ stata una decisione facile”.

“CARRIERA DA SOGNO, ORA NUOVA SFIDA…”

“E’ stata una carriera da sogno la mia. Non avrei mai sperato di poterla fare, di vincere quello che ho vinto a livello collettivo e individuale. E’ una sfida per me, sono molto preparato per questa sfida. Sicuramente le cose andranno bene, così come è successo negli altri club. Sono tranquillo e molto fiducioso”.

“NON DEVO DIMOSTRARE NIENTE A NESSUNO…”

Penso anche di non dover dimostrare nulla a nessuno, perchè i numeri sono lì da vedere, quello che ho fatto per il calcio si sa, però sono ambizioso e mi piacciono le sfide, non mi piace rimanere nella mia zona di comfort, quindi dopo aver fatto quello che ho fatto al Manchester e al Madrid, voglio lasciare un segno anche nella storia della Juve. Per questo amo le sfide, non sono mai contento e soddisfatto. Spero davvero che vada tutto bene. E’ vero che la fortuna un pochino aiuta, ma uno la cerca anche la fortuna”.

“LA STANDING OVATION ALLO JUVENTUS STADIUM…”

“Sì, è stato un momento molto bello, speciale per me, spettacolare, perchè essere accolto in questo modo è sempre una cosa bella, ti dà motivazione per iniziare bene questa nuova avventura in una nuova squadra. Io li ringrazio veramente per il modo in cui mi hanno accolto. La risposta è dentro il campo spero. Ringrazio molto tutte le persone che sono state all’aeroporto, allo stadio, al centro di allenamento, grazie mille…”