Accuse a Ronaldo, il Real Madrid nega pressioni per la firma dell’accordo

Ronaldo tifosa

RonaldoIl Real Madrid non ha fatto alcuna pressione su Cristiano Ronaldo per firmare l’accordo con Kathryn Mayorga nel 2010 per evitare di intaccare l’immagine del club. Lo sostiene la società madridista in un comunicato ufficiale respingendo così al mittente le indiscrezioni pubblicate del quotidiano portoghese Correio de Mahna.

LA NOTA DEL REAL MADRID SUL CASO RONALDO

Il Real Madrid CF – si legge sul sito ufficiale del club spagnolo – annuncia di aver intrapreso un’azione legale contro il quotidiano portoghese Correio da Manhã per la pubblicazione di un’informazione completamente falsa che tenta di danneggiare seriamente l’immagine del nostro club. Il Real Madrid non era a conoscenza del fatto riferito dal quotidiano relativo al giocatore Cristiano Ronaldo e, quindi, non poteva esercitare alcuna azione su qualcosa che assolutamente non sapeva. Il Real Madrid ha richiesto una rettifica totale da parte del quotidiano prima citato“.

DER SPIEGEL REPLICA ALL’AVVOCATO DI RONALDO

Nel frattempo anche il settimanale tedesco Der Spiegel replica alle accuse di hackeraggio e manipolazione dei documenti sollevate da Peter Christiansen, l’avvocato ingaggiato da  CR7. I tedeschi sostengono di avere “centinaia di documenti” a sostegno di quanto riportato sul settimanale e di “non aver motivo di credere che quei documenti non siano autentici”. Ed aggiungono: “Abbiamo controllato meticolosamente le nostre informazioni, sottoponendole anche al vaglio dal punto di vista legale”.