Piatek Milan, Perinetti: “aspettiamo l’offerta”. Leonardo non parte per Gedda

Piatek Milan

Piatek MilanPIATEK MILAN – “Dal Milan non mi è arrivata una proposta, ma un interessamento”. Il direttore generale del Genoa Giorgio Perinetti parla di calciomercato dai microfoni di RMC Sport: l’argomento del giorno è Krzysztof Piatek, entrato prepotentemente nel mirino dei rossoneri. Vediamo l’evoluzione della trattativa.

Piatek Milan, le parole di Perinetti

“Ora il Milan è impegnato nella Supercoppa, ma potrebbe arrivarci un’offerta nei prossimi giorni – continua Perinetti -. Aspettiamo e vediamo. Con il massimo rispetto si ascolta tutti. Se il Milan ci formula un’offerta, la valuteremo ma non vorremmo cederlo a gennaio: se il club rossonero lo volesse nell’immediato dovrebbe formulare una proposta sostanziosa e non legata a formule strane. Leggo di fantasie tipo Balotelli, che alimentano il nulla del mercato”. Altro nome caldo in uscita è Kouamé, seguito dal Napoli, ma Perinetti è chiaro: “Domandate a Giuntoli, al Napoli e al presidente. E’ un giocatore che De Laurentiis ha chiesto a Preziosi”. Poi una rivelazione: “La Juventus vorrebbe Romero, e abbiamo cominciato a parlarne. Ma a gennaio resta.Sturaro? ci interessa, ne stiamo parlando con la Juve”

-> Leggi anche Calciomercato Genoa, rossoblu scatenati: Pezzella, Sturaro e Bertolacci

Leonardo non parte per Gedda

E come riporta il portale dell’ex proprietario del Milan , Sport Mediaset, un altro segnale importantissimo arriva dalla sede rossonera con direttore generale dell’area tecnico-sportiva del Milan Leonardo Nascimento de Araujo, meglio noto solo come Leonardo che ha rinunciato a volare a Gedda in Arabia Saudita dove domani sera si giocherà la finale che assegna la Supercoppa italiana edizione 2018-2019 proprio per cercare di chiudere la trattativa con il Genoa. In Italia, sempre secondo Sport Mediaset, il dirigente rossonero lavorerà all’affare parlando in parallelo anche con il Chelsea per la cessione ai Blues di Maurizio Sarri del Pipita Gonzalo Higuain. Con la Juventus, proprietaria del cartellino dell’argentino, a questo punto, parleranno Scaroni, Gazidis e Maldini proprio in Arabia Saudita.

-> Leggi anche Morata Atletico Madrid, l’affare decolla: ora Higuain può andare al Chelsea