Serie B: Scavone perde i sensi in Lecce-Ascoli. I medici: “Fuori pericolo”

Serie B

SCAVONE – Attimi di paura durante Lecce-Ascoli, anticipo valido per la ventiduesima giornata del campionato di Serie B. Dopo soli 30 secondi di gioco, Manuel Scavone ha avuto uno scontro con Beretta. Il giocatore crolla a terra e perde i sensi. Lo staff medico si precipita immediatamente in campo e il calciatore viene trasportato in ospedale dall’ambulanza. La partita viene sospesa. Lo speaker, trascorsi alcuni minuti, comunica al pubblico presente sulle tribune che Scavone è cosciente.

LEGGI ANCHE: Serie B, ennesimo ribaltone: per il Consiglio di Stato resta a 19 squadre

Scavone in ospedale e Lecce-Ascoli rinviata

Sono stati momenti di grande tensione. Il direttore di gara ha parlato per diverso tempo con i giocatori e gli allenatori delle due squadre, e alla fine l’arbitro, in accordo con le compagini in campo, ha scelto di rinviare il match. Non è ancora chiaro se l’incontro si possa recuperare già nella giornata di domani oppure se lo si possa fare soltanto se le condizioni Scavone, trasferito subito all’ospedale Vito Fazzi di Lecce per accertamenti, dovessero migliorare.

LEGGI ANCHE: Serie B, riecco Walter Zenga: l’uomo ragno nuovo allenatore del Venezia

Scavone fuori pericolo ma tenuto per almeno 24 ore in osservazione

Intanto i medici del nosocomio hanno dichiarato il centrocampista del Lecce fuori pericolo. Per Scavone si sarebbe trattato di un forte trauma commotivo che gli aveva fatto perdere i sensi. Le Tac al cranio, alla cervicale e al torace hanno tutte dato esito negativo escludendo possibili lesioni interne. Ad ogni modo i dottori del Pronto Soccorso e il neurochirurgo di turno hanno deciso di tenerlo in osservazione almeno fino a domani sera.