Sala, il Nantes denuncia il Cardiff alla Fifa: le ultime

Sala Nantes
Foto: oustfrance

Dramma Sala

SALA – Dopo la morte del giocatore, non si placa la “vicenda Sala”. Il Nantes ha infatti fatto sapere che ha sporto denuncia alla Fifa per il mancato versamento del club di Premier League. Il prezzo totale del cartellino era di 17 milioni, con una prima rata di 6, rata che non è stata mai versata nelle casse del club. Emiliano Sala, ex attaccante argentino,  è tragicamente scomparso lo scorso 21 gennaio in un incidente aereo mentre attraversava il Canale della Manica per raggiungere l’Inghilterra. Dopo il ritrovamento del corpo che ha accertato la morte del calciatore, i due club hanno iniziato a scontrarsi.

leggi anche —> Tragedia Sala: il corpo del calciatore ritrovato nella Manica

Sala, giallo tra i due club: il Nantes vuole i soldi del cartellino

Il Nantes ha infatti annunciato di essersi rivolto alla Fifa per avere dal club gallese la prima rata (6 milioni di euro) dei 17 milioni concordati per il trasferimento del giocatore. Lo scorso mercoledì il Cardiff aveva ottenuto una proroga di 7 giorni per il pagamento della prima rata, ma una volta scaduto il termine il club francese si è immediatamente rivolto alla Fifa. Da parte sua il Cardiff ha dichiarato di voler onorare gli accordi, ma vorrebbe attendere la chiusura delle indagini sulla tragica morte del giocatore prima di procedere al pagamento.

Una tragica scomparsa che ha sconvolto il mondo del calcio. Adesso toccherà fare chiarezze e i due club dovranno aspettare quindi la decisione dei magistrati sulla vicenda.

leggi anche —> Nantes, l’ex club di Sala ritira la maglia numero 9