Roma-Empoli, Ranieri: “Vinta una partita difficile senza tanti uomini”

Probabili formazioni 27 Giornata
(Photo credit should read ALBERTO PIZZOLI/AFP/Getty Images)
Probabili formazioni 27 Giornata
AS Roma’s coach Claudio Ranieri reacts during his team’s Coppa Italia (Italian Cup) final against Inter Milan on May 5, 2010 at Olimpico stadium in Rome. AFP PHOTO / ALBERTO PIZZOLI (Photo credit should read ALBERTO PIZZOLI/AFP/Getty Images)

ROMA EMPOLI 2-1 LE PAROLE DEI TECNICI – Intervistato ai microfoni di Sky Sport, Claudio Ranieri, tecnico della Roma, ha parlato della vittoria contro l’Empoli: “Mi fa stare concentrato e positivo il fatto che era una partita difficile senza tanti uomini. Formare una squadra senza pezzi da novanta non era facile. Voglio fare i complimenti alla squadra perché anche in dieci è stata compatta. Del gol annullato ero sicuro perché si vedeva che l’aveva presa con la mano. Un grosso grazie ai tifosi che ci sono stati vicini”.

LEGGI ANCHE: Pagelle Roma-Empoli 2-1, highlights e tabellino del match – VIDEO

Roma-Empoli, Ranieri: “Non è possibile che una squadra prenda tutti questi gol”

L’allenatore giallorosso ha quindi proseguito sul numero di reti subite: “Ci aiuteremo uno con l’altro perché con organizzazione saremo concentrati a non subire gol. E’ il mio motto, non è possibile che una squadra prenda tutta questi gol. Farò del mio meglio per aiutarli. L’infortunio di Zaniolo? Mi ha detto che il polpaccio si era solo indurito. Ho scelto lui per non rischiare Perotti, perché tornato da un lungo infortunio. Nicolò mi ha detto che stava bene e poi in partita si è infortunato, ma non dovrebbe essere nulla di grave”.

LEGGI ANCHE: Roma Empoli 2-1 in diretta LIVE: triplice fischio, decide Schick

Roma-Empoli, Ranieri: “Troppo severo il cartellino rosso a Florenzi”

Ranieri ha infine detto la sua sull’impatto al suo ritorno sulla panchina della Roma: “Sono arrivato tre giorni fa. Ho fatto solo un allenamento con loro e i ragazzi della Primavera. Fatemi prima testare i pezzi da novanta e poi vedrò cosa posso fare. Florenzi? E’ un ragazzo che ha carattere. Ha giocato con un problema al ginocchio, ma voleva esserci. Ha fatto di tutto per fermarsi. Vorrei capire la prima ammonizione di El Shaarawy e la sua espulsione. Mi è sembrato troppo severo il cartellino rosso”. Su Schick: “Ha tutto: velocità, tecnica, dribbling e gol. Gli ho detto: “Se mi fai vedere il carattere che hai mostrato ad Oporto, sei uno dei miei uomini. E stasera, in parte, me l’ha mostrato””.