Milan-Inter, Gattuso: “Stasera abbiamo perso il derby in campo e fuori”

Gattuso Sampdoria Milan
(Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)
Chievo Milan conferenza stampa Gattuso
MILAN, ITALY – FEBRUARY 22: AC Milan coach Ivan Gennaro Gattuso looks on prior to the Serie A match between AC Milan and Empoli at Stadio Giuseppe Meazza on February 22, 2019 in Milan, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

MILAN INTER 2-3 LE PAROLE DEI TECNICI – Intervistato ai microfoni di Sky Sport, Gennaro Gattuso, tecnico del Milan, ha parlato della sconfitta contro l’Inter nel derby: “L’Inter ha fatto meglio di noi nel primo tempo, noi gli abbiamo dato troppo campo. Nella ripresa abbiamo cambiato e siamo cresciuti un po’, ma bisogna avere anche certi giocatori per alzare il pressing. Mi rimproverano perché sono attendista, ma dipende dalle caratteristiche degli uomini”. Sulla sostituzione all’intervallo tra Castillejo per Paquetà. “Lucas aveva un problema alla coscia, al 30′ ha avvertito dolore e ho dovuto cambiarlo”.

LEGGI ANCHE: Milan-Inter, Spalletti: “Motivati da chi ci ha saltato addosso dopo l’EL”

Milan-Inter, Gattuso: “Dopo il 2-0 altri avrebbero preso un’imbarcata, noi abbiamo reagito”

L’allenatore rossonero ha quindi proseguito sulla prova dei suoi uomini: “Dopo il 2-0 un’altra squadra avrebbe preso un’imbarcata, noi abbiamo reagito. La squadra è viva, sul 3-2 abbiamo avuto due-tre palle gol. Alla fine non mi è dispiaciuta, non dimentichiamo che l’Inter è una grande squadra, anche se attraversava un momento di difficoltà”.

LEGGI ANCHE: Pagelle Milan-Inter 2-3: voti, tabellino e highlights del match – VIDEO

Milan-Inter, Gattuso: “Lite tra Kessie e Biglia? Per come concepisco il calcio io, non esiste”

Gattuso ha infine detto la sua sullo scontro fisico in panchina tra Kessie e Biglia: “Per il litigio dopo l’uscita di Kessie risponderanno lui e Biglia di cosa è successo. Per come concepisco il calcio io, non esiste. Ci vuole rispetto per tutti, per il gruppo. Non è un caso che il Milan fatichi da qualche anno, se succedono queste cose. La responsabilità di questa scenata è mia, sono io che tengo la disciplina dello spogliatoio. E in questi giorni farò vedere la mia risposta. Tutta la mia carriera l’ho impostata sulla disciplina e se viene meno, farò qualcosa per correggere. Stasera abbiamo perso in campo e fuori con questa cosa”.