Milan-Inter, Spalletti: “Motivati da chi ci ha saltato addosso dopo l’EL”

Spalletti ci è mancato: 10 frasi per spiegare quanto ci è mancato
Spalletti @GettyImages

PSV Eindhoven-Inter

MILAN INTER 2-3 LE PAROLE DEI TECNICI – Intervistato ai microfoni di Sky Sport, Luciano Spalletti, tecnico dell’Inter, ha parlato della vittoria contro il Milan nel derby: “Derby vinto con personalità? Tutti ci sono saltati addosso dopo essere usciti dall’Europa League, questo ci ha motivato a non portarci dietro troppe scorie. C’è da ripristinare bene i ruoli e i comportamenti dei singoli”.

LEGGI ANCHE: Pagelle Milan-Inter 2-3: voti, tabellino e highlights del match – VIDEO

Milan-Inter, Spalletti: “Tracciato un solco rispetto al comportamento visto in coppa”

L’allenatore nerazzurro ha quindi proseguito sulla propria squadra: “Voglio un atteggiamento di squadra, dimenticando ciò che è già successo. Tutti a dire: ‘L’ultima l’ha persa’, ma bisogna tirare una riga. Le analisi e le diagnosi sul passato sono finite, non penso a cosa è successo. Da questo momento in poi non ci penso in poi, guardo al futuro. Abbiamo tracciato un solco rispetto al comportamento visto in coppa”.

LEGGI ANCHE: Milan Inter 2-3 in diretta LIVE: triplice fischio, i nerazzurri vincono e sorpassano i cugini

Milan-Inter, Spalletti: “Icardi? Dico ‘bravi’ a chi sta nello spogliatoio”

Spalletti ha infine detto la sua sulla meravigliosa prestazione di Vecino: “Basta che glielo dica il cervello, poi fa quello che gli pare: le gambe glielo permettono, corre tutta la partita senza problemi. Situazione Icardi cancellata? Rispondo che dobbiamo dire bravo a Lautaro per il rigore, a Politano per i movimenti, a Perisic per il suo lavoro. I giocatori hanno rimesso tutto a posto da soli. Solo complimenti per loro: ‘bravi!’ E lo dico a chi nello spogliatoio ci sta. Lautaro è precoce? Abbiamo finalmente trovato l’attaccante forte che può mettere a posto le cose. Il Milan aveva i pronostici a favore. Non faccio il solito giochino della lancetta, non la sposto in base alla convenienza. Sono sincero: il Milan i pronostici a favore li aveva meritati. Come i milanesi tutti hanno guadagnato un derby così bello e spettacolare. Le squadre hanno onorato il pubblico”.