SPAL-Juventus, conferenza stampa Allegri: “Domani riposano in molti”

(Photo by Marco BERTORELLO / AFP) (Photo credit should read MARCO BERTORELLO/AFP/Getty Images)
Juventus Cancelo
. (Photo by Marco BERTORELLO / AFP) (Photo credit should read MARCO BERTORELLO/AFP/Getty Images)

SPAL JUVENTUS CONFERENZA STAMPA ALLEGRI, Allegri in conferenza con vista Scudetto – Appena archiviata la trasferta di Champions League in casa Juventus è partito il coutdown che porterà i bianconeri all’ottavo scudetto consecutivo. Domani, a Ferrara, Massimiliano Allegri con i suoi ragazzi potrebbero laurearsi nuovamente campioni d’Italia con ben 6 giornate di anticipo. Basterà un pareggio a Ronaldo e compagni per togliere lo champagne dal frigo e brindare, con moderazione, al traguardo nazionale. Una festa che, se sarà, si manterrà tutto sommato sobria. Alla Juventus infatti ci si concentrerà subito sul ritorno europeo contro l’Ajax di martedì prossimo, la gara che ad oggi vale una stagione per i bianconeri.

Obiettivo sarà difendere l’1-1 ottenuto alla Crujiff Arena: il gol siglato da Ronaldo ad Amsterdam vale oro in vista del ritorno ma i ragazzi di ten Hag hanno dimostrato, a Madrid, di poter essere letali anche in trasferta. Tra le altre cose i Lancieri sono imbattuti fuori casa in questa Champions, ma sono pensieri questi ai quali la Juve si dedicherà a partire dalle 17:01 di domani sera.

Allegri ha iniziato a parlare della partita: “Domani molti riposeranno, alcuni hanno bigono di giocare ed è l’occasione giusta. Qualcuno resterà a casa. I festeggiamenti si possono rimandare. Spal? E’ bello vederla in Serie A, perchè è una piazza con passione. Domani abbiamo la possibilità di vincere lo scudetto contro una squadra che in casa ha fatto bene, sarà una partita difficile”.

Alle domande riguardo l’undici che scenderà in campo domani, Allegri ha risposto chiarendo i dubbi sulla formazione: “Domani Ronaldo difficilmente sarà della partita. E’ rientrato già nei limiti di quello che ha avuto, quindi rischiarlo non ha senso, ma come lui ci sono giocatori che hanno bisogno di recuperare. Noi veniamo da una sosta in cui hanno giocato sempre e domani c’è la possibilità di farli recuperare e comunque in campo ci andrà una formazione tosta e giusta per portare a casa il risultato. In porta giocherà Perin e partirà titolare uno tra Nicolussi e Coccolo”.

Leggi anche: Champions, pari 1-1 ad Amsterdam

SPAL Juventus, Allegri in conferenza stampa

Il tecnico bianconero ha poi chiarito anche le condizioni di Mandzukic e ha parlato del giovane Kean che, domani, partirà titolare: “Aveva fatto una bella partita contro il Milan, poi ha un modo di giocare molto dispendioso. Poi non dimentichiamo che chi ha giocato la finale Mondiale ha avuto difficoltà chi più chi meno. Anzi i nostri due, lui e Matuidi, stanno facendo una bella annata”.

Mister Allegri ha poi fatto capire che in questi giorni la squadra si gioca tutto: “La Juve ha fatto una bella partita e Rugani è stato all’altezza come lo era stato in conferezna il giorno prima, perché non era facile. Ma la cosa strana e buffa che mi fa sorridere è che c’erano momenti in cui Rugani doveva giocare per forza, poi quando decido di farlo giocare in un quarto di finale c’è tutto questo scetticismo. Cioè o è nero o è bianco, o uno è buono o non lo è”.