Roma-Udinese, Ranieri: “Sofferto molto, nella ripresa tutto più facile”

Spal Roma conferenza Ranieri
(Photo by Andreas SOLARO / AFP) (Photo credit should read ANDREAS SOLARO/AFP/Getty Images)
Spal Roma conferenza Ranieri
(Photo by Andreas SOLARO / AFP) (Photo credit should read ANDREAS SOLARO/AFP/Getty Images)

ROMA UDINESE 1-0 LE PAROLE DEI TECNICI – Intervistato ai microfoni di Sky Sport, Claudio Ranieri, tecnico della Roma, ha parlato della vittoria contro l’Udinese: “Non so se il secondo tempo è il miglior segmento di partita. So però che abbiamo sofferto molto, soprattutto cercando di togliergli il contropiede. Non siamo riusciti all’inizio però a fare quanto provato in settimana, merito degli avversari. Faccio i complimenti ai miei ragazzi. Un’altra Roma con Florenzi e Pellegrini nel secondo tempo? Certamente, anche perché per necessità giocavamo il primo tempo con quattro difensori centrali. Nella ripresa è stato tutto più facile”.

LEGGI ANCHE: Pagelle Roma-Udinese 1-0: voti, tabellino e highlights del match – VIDEO

Roma-Udinese, Ranieri: “Formazione iniziale in funzione dei cambi fatti”

L’allenatore giallorosso ha quindi proseguito sui cambi: “Facevamo molta fatica sia a tenere i reparti compatti sia a rompere la loro linea di centrocampisti. Sapevamo che era necessario fare così, soprattutto per l’autonomia di Daniele, che poi si è fatto male. La formazione iniziale è stata in funzione dei cambi che poi ho fatto. L’immagine della Roma che si ritrova? Come ho detto dovevamo trovare tutti un po’ di serenità. C’era molta pressione e il nervosismo sale a mille. Tutti vogliono fare qualcosa in più e si stanno ricordando di essere squadra. Piano piano ci stiamo riuscendo a ritrovare il vero altruismo tra i giocatori”.

LEGGI ANCHE: Roma, Monchi torna a parlare: “Tornerei in giallorosso”

Roma-Udinese, Ranieri: “La Champions sarà una lotta serrata, dipenderà dai dettagli”

Ranieri ha infine detto la sua sul ruolo di Nicolò Zaniolo: “La mia sensazione è che Zaniolo è un centrocampista, una mezz’ala a tutto campo ed è normale che ora, in quella posizione, stia facendo più difficoltà. Poi c’è Pellegrini, che per me ora è più agile a far dialogare i reparti. Sto chiedendo sacrifici un po’ a tutti, sempre però per il bene della Roma”. Sulla lotta Champions: “Onestamente credo che tutte quelle che sono lì in classifica sono squadre in salute. Dipenderà tutto dai dettagli, dai particolari. Sarà davvero una lotta serrata perché tutte stanno bene fisicamente, Ci sarà da lottare fino all’ultimo”.