Squalificati 32 Giornata Serie A, un turno a dodici giocatori

Squalificati 32 giornata Serie A
TURIN, ITALY - APRIL 14: Simone Zaza (L) of Torino FC competes with Ragnar Klavan of Cagliari during the Serie A match between Torino FC and Cagliari at Stadio Olimpico di Torino on April 14, 2019 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
Squalificati 32 giornata Serie A
(Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

SQUALIFICATI 32 GIORNATA SERIE A – Il giudice sportivo della Lega Serie A, Gerardo Mastrandrea, in relazione alle partite della 13° Giornata di ritorno del massimo campionato italiano, ha emesso sentenza per quel che riguarda l’elenco degli squalificati in vista della 33 giornata di Serie A. Vediamoli nel dettaglio.

-> LEGGI ANCHE: Pagelle Torino-Cagliari 1-1: voti, tabellino e highlights del match – VIDEO

Squalificati 32 giornata Serie A

Sono ben 12 i calciatori squalificati dal giudice sportivo a margine della 13° giornata di ritorno della Serie A 2018-2019. Tutti i calciatori sono statati fermati per un turno. A parte Zaza (Torino) che salterà invece due partite. Gli altri squalificati sono gli espulsi Barella e Pellegrini (Cagliari), Biraschi (Genoa) e i diffidati Chibsah (Frosinone), Dijs, Gabbiadini e Santander (Bologna), Fares (Spal), Pandev (Genoa), Pisacane (Cagliari) e Luis Alberto (Lazio).

Le altre sanzioni

Ammenda di € 10.000,00: alla Società MILAN per avere un suo sostenitore, al 40° del secondo tempo, sputato due volte all’indirizzo dell’allenatore della squadra avversaria. Ammenda di € 3.000,00: alla Società GENOA per avere i suoi sostenitori, al 15° del secondo tempo, lanciato sul terreno di giuoco due monete. Ammenda di € 10.000,00 a Bertolacci, Kessié, Lucas Leiva, Luiz Felipe, Musacchio e Patric per i disordini nel post partita. Diffida e 10 mila euro di multa per il tecnico del Torino Mazzarri “Per aver platealmente contestato una decisione arbitrale”; 10mila euro di multa anche al tecnico della Lazio Simone Inzaghi “per avere contestato platealmente uscendo dall’area tecnica”. Dopo la segnalazione da parte del Procuratore Federale è arrivata la decisione riguardo l’esposizione della maglia di Acerbi in modo ironico sotto la curva per Kessie e Bakayoko dopo Milan-Lazio. Il Giudice sportivo declina la competenza a prendere la decisione.

Giovanni Cardarello