Napoli-Atalanta, Gasperini: “Abbiamo tirato fuori una vittoria fantastica”

Gian Piero Gasperini ©Getty Images
Gian Piero Gasperini ©Getty Images

NAPOLI ATALANTA 1-2 LE PAROLE DEI TECNICI – Intervistato ai microfoni di Sky Sport, Gian Piero Gasperini, tecnico dell’Atalanta, ha parlato della vittoria contro il Napoli: “Abbiamo giocato contro un ottimo Napoli, nel primo tempo l’abbiamo sofferto. Senza quel salvataggio di Masiello, se andava dentro quel 2-0 difficilmente cambiava la gara. Ma volevamo restare in partita. Con Ilicic, Zapata e Gomez la nostra capacità offensiva aumenta molto e abbiamo tirato fuori questa vittoria che è fantastica per noi”.

LEGGI ANCHE: Pagelle Napoli-Atalanta 1-2 voti, tabellino e highlights del match – VIDEO

Napoli-Atalanta, Gasperini: “Ho protestato con Orsato e uscito dall’area tecnica, ma non ho mancato di rispetto”

L’allenatore nerazzurro ha quindi proseguito sull’espulsione da parte dell’arbitro Daniele Orsato: “Io sono destinato ad andar fuori. Nessun tifoso quando c’è un episodio del genere può restare fermo… Ma non sono uscito dall’area tecnica, è vero che ho protestato ma ne vedo tante di peggio… Anche stasera. Comunque aver vinto ha mitigato tutto. Non ho mancato di rispetto, ho chiesto una punizione, forse in modo esagerato ma noi allenatori non riusciamo a restare con le braccia conserte in questi momenti. Poi certo, non dobbiamo uscire dai limiti e io l’ho fatto”.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Napoli, De Laurentiis e Giuntoli a lavoro: ecco i nomi

Napoli-Atalanta, Gasperini: “Possiamo giocarci la Champions”

Gasperini ha infine detto la sua sulla prestazione della propria squadra e sull’importante appuntamento con la semifinale di ritorno di Coppa Italia: “Tutta la squadra è stata straordinaria. Teniamo tanto alla partita di giovedì prossimo ma una vittoria in trasferta oggi su questo campo, ci ha dato tre punti fantastici per l’Europa e siamo a pari col Milan. Non ho mai parlato di Champions ma dico che possiamo giocarcela. Senza pensare alla Coppa Italia. Questa è una squadra che resetta. Domani riposiamo e mercoledì ci concentriamo sulla prossima partita. Sarebbe un traguardo incredibile andare a giocare la finale a Roma”.