Juventus-Torino, Allegri in conferenza: “Futuro? Prima incontro Agnelli”

(Photo by Marco BERTORELLO / AFP) (Photo credit should read MARCO BERTORELLO/AFP/Getty Images)
Inter Juventus conferenza Allegri
(Photo by Marco Bertorello / AFP) (Photo credit should read MARCO BERTORELLO/AFP/Getty Images)

JUVENTUS TORINO, Allegri in conferenza – C’è particolare attesa per la conferenza stampa di oggi di Massimiliano Allegri. Se non bastasse l’argomento, il derby della Mole, e la conseguente importanza del match (soprattutto per il Torino, che mai come quest’anno sogna e spera di battere i bianconeri) a dare maggiore interesse all’incontro delle 14:00 ci sarà anche un possibile approfondimento del futuro del tecnico campione d’Italia.

In questi giorni infatti è previsto un incontro tra l’allenatore di Livorno e la dirigenza juventina: sul tavolo tanti argomenti; in primis il futuro dello stesso Allegri (che ha più volte ribadito l’intenzione di rimanere) e le strategie di mercato per rinforzare la squadra. Chissà che Allegri non si sbottoni proprio oggi, dando maggiori indizi sul futuro e della panchina bianconera. Nonostante tutto, infatti, voci riguardanti Guardiola e Conte continuano a susseguirsi per la futura guida della Juventus.

Leggi anche: Juventus, Bernardeschi si incorona: “Sono un leader”

Juventus-Torino, Allegri parla alle 14:00

Sarà un’appuntamento post prandiale quello di oggi alla Continassa. Alle 14 Allegri siederà in sala stampa del centro sportivo della Continassa e parlerà di derby ma non solo. La partita si giocherà in via eccezionale domani sera, alle ore 20:30, all’Allianz Stadium; la casa bianconera nella quale il Torino fin qui non ha mai raccolto punti.

La conferenza

Come prevedibile si è parlato, e molto, del futuro di Max Allegri. Il diretto interessato ha risposto così alle domande sulla questione: “C’è da vedersi per programmare, parlare dell’annata che è stata, delle cose che sono andate, di quelle che non sono andate e di quello che sarà l’annata prossima. Dove ci sarà da migliorare, dove vorremo arrivare e quelle che saranno le idee del presidente, che è la cosa più importante. Il resto è normale. Stamattina ci siamo visti con il presidente, ma anche l’altro giorno, perché quando lui è qui ci vediamo quasi tutti i giorni, ma quando il presidente mi chiamerà avremo un incontro e non c’è nessun problema.

Sull’avversario di domani: “Il Torino ha un obiettivo straordinario, da tanti anni non arrivava a questo punto del campionato con queste possibilità, quindi bisogna fare una grande partita, giocare bene tecnicamente ed essere solidi perché loro hanno fisicità e solidità“.

Aggiornamento sulla questione infortuni, Rugani non è stato convocato per domani: “Rugani non c’è perché sabato è venuto ma aveva un po’ di infiammazione tra adduttore e pube, quindi, dato che è  rientrato Caceres e Barzagli sta meglio, lui lo lascio a riposo poi vediamo nei prossimi giorni. Per quanto riguarda la difesa a tre no, domani giocano Chiellini e Bonucci.