Grande Torino, 70 anni da Superga: le parole di Mattarella e Cairo

Grande Torino
Volunteer Vito Mazzilli holds the poster of the team of Grande Torino in the Museum of Grande Torino and Granata's legend in Grugliasco, near Turin, on April 23, 2019. - Every year thousands gather at the Basilica of Superga overlooking Turin to commemorate the memory of Italian football's all-conquering 'Grande Torino' team who were wiped out in an air disaster. This year, Englishman Bill Lievesley will be among them to mark the 70th anniversary of the tragedy which claimed the lives of 31 people including his father Leslie Lievesley, the team coach, among 18 players and officials. (Photo by MARCO BERTORELLO / AFP) (Photo credit should read MARCO BERTORELLO/AFP/Getty Images)
Grande Torino
(Photo by MARCO BERTORELLO / AFP) (Photo credit should read MARCO BERTORELLO/AFP/Getty Images)

GRANDE TORINO: “Nel giorno dell’anniversario desidero anzitutto esprimere la mia vicinanza ai figli e ai nipoti delle vittime. Al suo club e alla città di Torino spetta il compito di continuare a trasmettere la memoria di quella squadra straordinaria e, con essa, i tanti valori positivi che testimoniava. Per tutto il movimento calcistico è comunque un’occasione per riflettere sul proprio futuro, per far sì che i veloci, profondi cambiamenti di cui siamo partecipi non disperdano mai quei valori di autenticità, di rispetto, di lealtà nella competizione, di passione sincera e popolare, che costituiscono la bellezza dello sport”. Lo sottolinea il capo dello Stato Sergio Mattarella ricordando la tragedia di Superga.

-> LEGGI ANCHE: Morte Sural, da Superga a Emiliano Sala: le grandi tragedie del calcio

Grande Torino, le parole del Presidente granata

“Il ricordo del Grande Torino è ancora molto vivo. Questa mattina tanti tifosi granata hanno voluto essere qui, al Cimitero Monumentale, per ricordare i caduti di Superga. Andare davanti alle tombe è stato molto toccante. A 70 dalla tragedia il ricordo è ancora vivo, non erano solo campioni che hanno fatto la storia del calcio, ma erano anche grandi uomini. Il ricordo è vivo per tutti i tifosi, non solo per quelli del Torino”: così ai microfoni di Sky Sport il presidente del Torino, Urbano Cairo ricorda i 70 anni della tragedia di Superga. Cairo parla anche del derby di ieri con la Juventus: “E’ stata una gara davvero bella, peccato non aver vinto, ma Cristiano Ronaldo ha fatto un grande gesto tecnico. Il Torino c’è, è vivo, e non sente il peso di certe gare. Questo è segno di crescita, Mazzarri ha trasmesso qualcosa in più”.

Gravina sulla tragedia di Superga

“Sono passati 70 anni ma il ricordo del Grande Torino e di tutte le vittime della tragedia di Superga è sempre vivo”. Queste le parole del presidente della Figc, Gabriele Gravina, nel giorno del 70° anniversario della tragedia di Superga. “Quella granata -ricorda Gravina- è stata una delle squadre più forti di tutti i tempi, una corazzata invincibile formata da campioni che difendevano anche la maglia azzurra e che fece innamorare milioni di italiani. Ha fatto sognare tanti tifosi e tanti bambini, cresciuti nel mito di quei giocatori che hanno contribuito a risollevare il morale del Paese dopo gli anni difficili della guerra”. “Il calcio – conclude il n.1 della Figc – è passione, mito e memoria, tre parole che evocano il ricordo di quel Grande Torino capace di trasmettere ancora oggi emozioni”.

Giovanni Cardarello