Juventus, Chiellini punge Balotelli: “Da prendere a schiaffi”. Poi altra stoccata a un ex Juve: “Mela marcia”

PARMA, ITALY - AUGUST 24: Giorgio Chiellini of Juventus gestures during the Serie A match between Parma Calcio and Juventus at Stadio Ennio Tardini on August 24, 2019 in Parma, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)
(Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Giorgio Chiellini, autore del suo libro “Io Giorgio“, intervistato ai microfoni di “Repubblica“, ha colto l’occasione per evidenziare alcuni aspetti e rapporti con vecchi compagni. Stoccate al veleno contro Balotelli e Felipe Melo, bersagli del capitano bianconero.

Chiellini ha ammesso: “Balotelli è una persona negativa, senza rispetto per il gruppo. In Confederations Cup, nel 2013, non ci diede una mano in niente, roba da prenderlo a schiaffi”. Poi l’altra bordata contro Felipe Melo: “Uno anche peggio era Felipe Melo: il peggio del peggio. Con lui si rischiava sempre la rissa. Lo dissi anche ai dirigenti: è una mela marcia”.

Leggi anche: Juventus, scambio Pjanic-Arthur: arriva la svolta. 6 cessioni firmate Paratici

Chiellini: “Confermo tutto, non ho rancore”

Il capitano della Juventus, ai microfoni di “Repubblica“, ha confermato ciò che ha riportato sul libro: “Confermo, ma non ho rancore né mi interessa averne, se mi toccherà condividere qualcosa con loro lo farò.

Non sono il migliore amico di tutti, però loro sono gli unici due ad essere andati oltre un limite accettabile. Per come sono fatto, il problema non è se giochi bene, male o se qualche volta fai serata, ma se manchi di rispetto e non hai dentro niente. Una volta va bene, se è ricorrente no”.