Caso razzismo in Psg-Basaksehir, l’Uefa: punizione esemplare per Coltescu

Coltescu Psg-Basaksehir
Sebastian Coltescu, l'arbitro rumeno accusato di frasi razziste in Psg-Basaksehir (Photo by FRANCK FIFE / AFP) (Photo by FRANCK FIFE/AFP via Getty Images)

Caso Psg-Basaksehir, il quarto uomo Coltescu accusato di razzismo nei confronti di Webo potrebbe star fuori 10 gare

Il quarto ufficiale Sebastian Coltescu rischia di essere squalificato per almeno 10 partite se ritenuto colpevole di aver usato un linguaggio razzista: la UEFA ha deciso di aprire un’indagine. Questa è l’ultim’ora lanciata da Sky Sport News.

Questa la decisione dopo la sospensione del match di ieri sera a seguito della frase pronunciata dallo stesso Coltescu ai danni di Pierre Webo, collaboratore tecnico del Basaksehir che ha condotto, al 13′ del primo tempo della sfida al Psg alla sospensione della gara.

Entrambe le squadre hanno deciso di lasciare il campo e di non giocare la partita fin quando ci sarebbe stato Coltescu.

Richiesta accolta: la partita verrà ripresa tra poco, alle 18.55 con nuovi arbitri. Sarà l’olandese Danny Makkelie ad arbitrare Psg-Basaksehir, coadiuvato dai guardalinee Mario Diks e Marcin Boniek, mentre il quarto uomo sarà Bartosch Frankowsky. Al Var ci sarà l’italiano Marco Di Bello, con Avar Maurizio Mariani.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Coltescu Psg-Basaksehir
Sebastian Coltescu accusato di frasi razziste rivolte a Pierre Webo, assistente tecnico del Basaksehir (Photo by FRANCK FIFE / AFP) (Photo by FRANCK FIFE/AFP via Getty Images)

Coltescu: “Chi mi conosce sa che non sono razzista”

Mentre la polemica continua in tutti i media mondiali, con un caso che ha trovato spazio su tutte le prime pagine, con accuse anche di cattiva gestione che piovevano da ogni parte, Coltescu ha evitato di rilasciare alcuna dichiarazioni ufficiale.

“Chi mi conosce sa perfettamente che non sono razzista”, avrebbe confidato l’arbitro ad alcuni suoi familiari, secondo quello che riporta il quotidiano sportivo rumeno Prospots.

LEGGI ANCHE >>> Bologna, Skorupski infortunato: frattura al dito per il portiere di Mihajlovic

Ora resta l’attesa per capire come sarà condotta l’indagine da parte della Uefa, con che tempi verrà svolta e se per Coltescu ci sarà il massimo della pena, nonostante l’arbitro continui a sostenere la propria innocenza.