Paolo Rossi, il dolore del calcio italiano: le reazioni

Paolo Rossi
Paolo Rossi con Gianluca Vialli (Getty Images)

La morte di Paolo Rossi stanotte ha sconvolto il calcio italiano. Pablito è l’eroe del Mondiale del 1982, il mondo del pallone sta esprimendo il proprio cordoglio in varie forme.

La Figc per ricordare Paolo Rossi ha esposto bandiere a mezz’asta in via Allegri, nella sede istituzionale, e al centro tecnico di Coverciano.  “La scomparsa di Pablito è un altro dolore profondo, una ferita al cuore di tutti gli appassionati difficile da rimarginare. Perdiamo un amico e un’icona del nostro calcio. Trascinando con i suoi gol al successo la Nazionale dell’82’, ha preso per mano un intero Paese, che ha gioito in piazza, per lui e con lui. Ha legato in maniera indissolubile il suo nome all’Azzurro e ha ispirato, con il suo stile di gioco, numerosi attaccanti delle generazioni future”, così il presidente Gabriele Gravina ha voluto ricordare la sua splendida figura.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Dalla Juventus alla Rai, i messaggi sui social per ricordare Paolo Rossi

A due settimane dalla morte di Diego Armando Maradona, il mondo del pallone si trova a versare altre lacrime di forte dolore.

Tanti appassionati lo stanno ricordando con i messaggi sui social, la Rai, invece, l’ha celebrato riproponendo la radiocronaca di Enrico Ameri dell’indimenticabile finale vinta contro la Germania nel 1982.

Il Vicenza, la Juventus sono i club in cui Paolo Rossi ha giocato di più: sei stagioni in maglia bianconera, quattro in Veneto. Al Vicenza nel 1978 arrivò anche uno storico secondo posto.

LEGGI ANCHE>>> Lutto terribile per il calcio italiano: è morto Paolo Rossi

Alla Juventus ha vinto due scudetti, una Coppa Italia, una Coppa delle Coppe, una Supercoppa Europea e una Coppa dei Campioni. Paolo Rossi è stato un eroe nazionale, anche altri club in cui non ha giocato hanno sottolineato il proprio cordoglio.