Milan, Maldini: “Non abbiamo bisogno di un vice Ibrahimovic”

Milan, Maldini e la situazione Ibrahimovic
Milan, Maldini e la situazione Ibrahimovic (Getty Images)

È Paolo Maldini a fare il punto della situazione in casa Milan, soprattutto riguardo Ibrahimovic: “Abbiamo già delle alternative in casa, i suoi problemi muscolari dipendono dal Covid che ha avuto”

È un Paolo Maldini a tutto tondo quello che parla del suo Milan e di Zlatan Ibrahimovic durante un’intervista rilasciata ai microfoni di ‘Rai 2’ nel corso della trasmissione ‘Dribbling’. Il primo riferimento è a mister Pioli considerato “un grande allenatore”.

Dopo aver chiarito che, quella rossonera, è una squadra che andava ricostruita dalle fondamenta, l’ex bandiera milanista si concentra sull’asso della squadra. Lo svedese è fuori da oltre un mese a causa dell’infortunio subito nel 3-1 a domicilio sul Napoli, ma nonostante il nuovo problema muscolare, è vicino al rientro.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Maldini svela il perché dei problemi muscolari di Ibrahimovic
Maldini svela il perché dei problemi muscolari di Ibrahimovic (Getty Images)

Maldini su Ibrahimovic: “In era Covid i problemi fisici riguardano tutti i giocatori”

Sull’argomento Ibrahimovic, il dirigente del Milan si sofferma soprattutto su due aspetti. In primis l’attenzione va al mercato e Maldini precisa come i rossoneri abbiano già in casa diversi giocatori in grado di sopperire all’assenza dello svedese. “Non abbiamo bisogno di un vice, ci sono i vari Leao, Rebic, Colombo e anche lo stesso Daniel – Maldini, figlio minore di Paolo, ndr – che hanno ricoperto, con buoni risultati, quel ruolo”.

LEGGI ANCHE >>> Il Milan sorride: Kjaer recuperato, Ibrahimovic ci prova per la Juventus

L’ex capitano rossonero, non può fare a meno, poi, di parlare del rientro di Ibra: “Sta meglio, ma in era Covid bisogna essere attenti. Chi ha avuto il virus sta riscontrando più problemi muscolari del solito”. Lo svedese, ha detta dello stesso Maldini, si è arrabbiato molto per il nuovo infortunio, in quanto era prossimo al rientro. Un ritorno in campo che, però, non dovrebbe tardare, tanto che la punta di diamante della squadra sta forzando i tempi per essere a disposizione già contro la Juventus nel fondamentale match del 6 gennaio.