Roma, da Reynolds a Milik: il punto tra gennaio e i parametri zero

milik llorente calciomercato napoli juventus
Milik e Llorente (Getty Images)

La Roma lavora sul mercato, con delle idee tra entrate ed uscite per gennaio e alcune tentazioni a parametro zero per il futuro. 

Fonseca vuole un rinforzo sugli esterni bassi ed un altro in attacco per reggere i tre fronti: lotta Champions in campionato, Europa League e la Coppa Italia che a gennaio entrerà nel vivo.

La Roma lavora sul mercato in uscita, il presidente Friedklin e il direttore sportivo Pinto lavorano per piazzare Fazio, Juan Jesus, Pastore e uno tra Santon Bruno Peres per liberare spazio per nuovi innesti nella zona occupata da Karsdorp.

Il club giallorosso ha provato a proporre al Torino uno scambio tra Pau Lopez Sirigu ma l’ipotesi è saltata anche perchè il portiere sardo ha ritrovato il posto da titolare contro il Napoli.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Da Reynolds a Milik: il punto sul mercato in entrata

Fonseca vorrebbe due rinforzi a gennaio: sulla fascia destra di difesa e uno in attacco. Piace tanto Reynolds, terzino classe 2001 del Dallas ma la trattativa si è arenata per la concorrenza della Juventus e del Club Bruges.

Si lavora anche su Frimpong (‘2000) del Celtic, la prima scelta di Fonseca, ma la richiesta di 15 milioni di euro è troppo alta per la Roma. Altri nomi interessanti sono Omeragic dello Zurigo e Soppy del Rennes (entrambi ‘2002).

La Roma guarda anche ai parametri zero, c’è distanza sul rinnovo di Hysaj, che rappresenta un’ipotesi molto concreta a scadenza di contratto.

In attacco il nome più concreto è Stephan El Shaarawy che scalpita per tornare a Trigoria, in estate non si è raggiunto l’accordo sulla formula con lo Shanghai Shenua.

La suggestione che stuzzica la fantasia porta ad Arek Milik, che a settembre è stato ad un passo dal trasferimento alla Roma, ci furono anche le visite mediche a Saint Moritz.

LEGGI ANCHE >>> Milik-Napoli, incontro tra le parti: il destino del polacco è segnato

La Roma s’iscrive alla corsa per il polacco a parametro zero ma, per anticipare l’agguerrita concorrenza, si valuta anche di proporre al Napoli un indennizzo per liberarlo a gennaio e rafforzare l’attacco giallorosso.