Niente più internazionale, l’Inter compra italiano (per trenta milioni)

handanovic inter gollini meret
Gollini e Meret (Getty Images)

Meno acquisti internazionali, ora l’Inter guarda al mercato italiano e punta su un portiere della Nazionale per il post Handanovic

Samir Handanovic non è più un pilastro intoccabile dell’Inter o almeno non lo sarà nella prossima stagione. Dopo le incertezze di questa prima parte di stagione, il portiere sloveno sarà quanto meno affiancato da chi nel futuro gli prenderà il posto. Se in coppa Italia dovrebbe esserci l’esordio di Radu, per il prossimo anno Marotta regalerà un portiere di livello a Conte (o chi per lui) e sarà un estremo difensore probabilmente italiano. Sono tre i nomi che stuzzicano l’amministratore delegato nerazzurro e tutti e tre fanno parte del giro della Nazionale di Roberto Mancini.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Inter, tris di nomi per il dopo Handanovic: affare da trenta milioni

L’Inter guarda al futuro e sceglie a chi affidare le chiavi della propria porta per quando Handanovic andrà via. Se lo sloveno non ha convinto, Marotta cerca certezze e lo fa rivolgendo lo sguardo all’Italia e agli italiani. Cragno, Gollini, Meret, il tris di nomi (in rigoroso ordine alfabetico) cui pensa l’Inter per la prossima stagione.

LEGGI ANCHE >>> Perché l’Inter e Conte non continueranno insieme

Tutti con esperienza alle spalle (gli ultimi due anche in Champions), tutti con uno svantaggio non di poco conto: l’acquisto richiede una cifra che quanto meno si avvicina ai 30 milioni di euro. Affare importante quindi in un periodo di magre, ma fondamentale per costruire il futuro. Del resto l’Inter ha già pagato alcune incertezze di Handanovic e l’ambiente pare aver scaricato lo sloveno. Serve un nuovo baluardo e i nerazzurri scelgono italiano.