Supercoppa, Paratici prima del Napoli: il punto sul futuro di Pirlo

Paratici Juventus
Fabio Paratici in compagnia di Pavel Nedved (GettyImages)

Il CFO della Juventus Paratici ha parlato prima della Supercoppa contro il Napoli mostrando grande fiducia in Pirlo e aggrappandosi a Ronaldo

Prima della Supercoppa Italiana tra Juventus e Napoli è sfilato davanti ai microfoni di Rai Sport anche il CFO dei bianconeri Fabio Paratici.

Il dirigente non si è sottratto alle domande e ha rimarcato alcuni passaggi che rendono particolare la stagione in corso, condizionata dalla pandemia: “Siamo contenti di aver recuperato Juan Cuadrado perché si tratta di un giocatore molto importante per noi. Per quanto riguarda Ronaldo, ci aspettiamo sempre qualcosa di straordinario da lui. Sappiamo tutti di essere davanti a un giocatore estremamente carismatico e oltre ai gol ci dà tanto pure fuori dal campo”.

Fabio Paratici è poi tornato sulla sconfitta per 2-0 subita contro l’Inter. Un match che ha messo a nudo alcune fragilità della Juventus: “Abbiamo già dimenticato l’Inter. Con un calendario così fitto non c’è assolutamente la possibilità di rimuginare a lungo sul passato. Oggi torniamo in campo e abbiamo una grossa occasione per lasciarci definitivamente alle spalle il passo falso di Milano mettendo in bacheca un nuovo trofeo”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Supercoppa Italiana Juventus-Napoli Paratici
La Supercoppa Italiana in uno scatto del pomeriggio prima di Juventus-Napoli

Supercoppa Juventus-Napoli, Paratici difende Pirlo: “Sono state fatte anche tante buone partite”

Il CFO della Juventus ha infine difeso l’operato di Andrea Pirlo. L’allenatore della Juventus è tornato sotto accusa dopo la sconfitta di domenica sera contro i nerazzurri di Antonio Conte. Così Fabio Paratici a riguardo: “Abbiamo grande fiducia in Andrea Pirlo. Qualche partita meno buona ci sta in un campionato in cui si è chiamati a scendere in campo ogni tre giorni. Ripetere uno sforzo mentale e fisico a stretto giro di posta è difficile per tutti, non solo per noi. Non siamo stati gli unici ad avere disputato partite non esaltanti, restano comunque di gran lunga quelle in cui abbiamo giocato bene”.

LEGGI ANCHE >>> Supercoppa Italiana, Juventus-Napoli: sorpresa nei bianconeri