Allegri alla Roma, nuove conferme: spunta un precontratto

Massimiliano Allegri sulla panchina della Roma
Massimiliano Allegri (Getty Images)

Massimiliano Allegri sempre più vicino a un ritorno in serie A, le ultime indiscrezioni parlano di un precontratto firmato con la Roma per la prossima stagione

Troppo tempo fermo per uno come Allegri, tante voci che si sono rincorse sul suo futuro, ma adesso la strada che porta alla Roma sembra essere davvero quella giusta. Dopo varie indiscrezioni è infatti spuntato un precontratto che, secondo quanto riferito da Ilario Di Giovambattista ai microfoni di ‘Radio Radio’, l’allenatore avrebbe firmato con i capitolini. Addirittura si è parlato anche di dettagli: 2-3 anni a 4,5 milioni di Euro stagionali, con accordo preliminare che scatterebbe solo in caso di qualificazione in Champions dei giallorossi.

Uno dei tecnici più vincenti degli ultimi anni in Italia, partito dalla periferia, l’ex allenatore di Milan e Juventus è salito alla ribalta soprattutto grazie all’esperienza in bianconero. Undici i titoli con la “Vecchia Signora” dal 2014 al 2019, cui aggiungere i due conquistati in precedenza in rossonero e i tanti riconoscimenti personali.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Massimiliano Allegri in posa, pensieroso
Massimiliano Allegri, allenatore (Getty Images)

Tutte lo vogliono ma nessuna lo prende: Allegri aspetta la chiamata giusta, forse già arrivata da Roma

L’anno sabatico doveva essere solo uno e invece ne sono passati già due da quando ha lasciato, da vincente, la Juventus. Ogni volta che si libera una panchina in un top club europeo, spunta il suo nome, salvo poi sfumare tutto. Doveva essere il sostituto di Tuchel al Psg, ma alla fine alla corte dell’emiro è andato Pochettino, senza parlare del suo nome accostato alle grandi della Premier League e della Liga: Manchester United, Chelsea, Barcellona e Real Madrid su tutte. 

LEGGI ANCHE >>> Allegri si è (quasi) seduto su due panchine in quattro giorni

Si era anche azzardato un ritorno alla Juventus, nel momento di maggiore difficoltà di colui che fu uno dei suo ‘soldati’, Andrea Pirlo. Ma anche di un avvicendamento con Conte sulla panchina dell’Inter (forse sarebbe stato troppo per i tifosi bianconeri) o con un altro ‘suo’ uomo, Gattuso, su quella del Napoli. Ad oggi, invece, è ancora nella sua amata Livorno, ma da lì dovrebbe spostarsi presto, direzione Roma dove il destino di Fonseca sembra, ormai, segnato e la nuova proprietà sogna un rilancio alla grande con un nome altisonante.