L’Inter spiazza tutti: Conte avrà “un rinforzo sontuoso”

Antonio Conte ride
Conte (Getty Images)

Ancora zero acquisti per l’Inter a poche ore dalla fine del mercato, ma c’è chi parla di un “acquisto sontuoso” per Antonio Conte

Zero acquisti, zero cessioni. Nell’ultimo giorno di mercato sembra diventare realtà ciò che Marotta e Conte vanno dicendo da settimane: la rosa dopo i 1° febbraio resterà invariata. Il momento verità è arrivato e l’Inter non ha acquistato nessun calciatore, né ha venduto nessuno. Si è provato con lo scambio Dzeko-Sanchez, naufragato davanti al differente peso sul bilancio di ingaggi simili solo per le cifre nette.

Così, salvo sorprese dell’ultim’ora si è registrato il famoso 0-0 di cui i dirigenti nerazzurri (e con loro l’allenatore) vanno dicendo da settimane. Ma qualcosa però in casa Inter si è mossa e riguarda proprio quello che era il principale indiziato all’addio: Christian Eriksen.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Eriksen esulta con Hakimi
Christian Eriksen (Getty Images)

Inter, Biasin sicuro: “Eriksen rinforzo sontuoso”

Il danese nelle ultime due partite è tornato inaspettatamente protagonista. Prima il gol nel derby di coppa Italia, poi la maglia da titolare contro il Benevento, schierato da play al posto di Brozovic. Il danese ha convinto (quasi) tutto e resta ora da vedere se Conte gli continuerà a dare spazio, oppure lo richiuderà in naftalina.

LEGGI ANCHE >>> Niente Dzeko, l’Inter si rifà subito: doppio accordo

Nel caso in cui finalmente il tecnico dovesse puntare sul danese, l’Inter potrebbe trovarsi in mano un vero nuovo acquisto. Ne è convinto Fabrizio Biasin che su Libero dice la sua sull’ex Tottenham e scrivo che “qualcosa di clamoroso è successo”. Il riferimento è alle prestazioni di Eriksen che si potrebbe rivelare “un rinforzo sontuoso” se solo Conte si convincesse che non conta solo l’intensità. Il giornalista scrive che “sarebbe bello vederlo come mezzala”, al fianco di Brozovic e Barella ma che “salvo miracoli resterà solo un’alternativa in chiave di regia”.