Chi sarà il vero sostituto di Gomez all’Atalanta

Gasperini sulla panchina dell'Atalanta
Gasperini (Getty Images)

L’Atalanta ha abbondanza di calciatori sulla trequarti: ci sono quattro calciatori che possono, sulla carta, sostituire Gomez

Ma quanti ne sono, verrebbe da chiedersi, contandoli tutti. E ci sarebbero stati, tutti, anche senza l’addio di Gomez. L’Atalanta abbonda di trequartisti. Il dubbio persiste: chi sarà il vero sostituto del Papu, che è appena andato al Siviglia? Miranchuk, Pessina, Pasalic o Malinovskyi? Oppure Kovalenko, l’ultimo arrivato? La risposta è banale: nessuno. Nel senso che Gasperini, da sempre, li ruota. Non c’è un titolare fisso. Lo erano Ilicic e Gomez che, comunque, a turno, riposavano, facendo giocare gli altri. Lo stesso sloveno non parte sempre dal primo minuto. Quindi l’abbondanza sarà un bene per Gasperini e, forse, un male per i fantallenatori. Perché ogni calciatore può rischiare un s.v. (senza voto) e questo vale anche per Muriel e Zapata.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Miranchuk esulta dopo il gol alla Lazio
Miranchuk (Getty Images)

Il sostituto di Gomez non esiste

In realtà, giocano sempre tutti, a turno, in base alla condizione fisica, alle assenze e alle caratteristiche degli avversari. Con Pasalic infortunato, ad esempio, hanno avuto spazio Malinovskyi e Pessina, quest’ultimo rigenerato dopo l’addio di Gomez (prima faceva panchina). Il croato, ora, sembra – in teoria – l’indiziato principale per giocare accanto a Ilicic, ma capiterà spesso di ritrovarlo in mediana (quando mancherà uno tra Freuler e De Roon) e così si libererà posto per qualcun altro.

LEGGI ANCHE >>> Dov’è finita la “verità” di Gomez? 

E poi Ilicic, a destra, non le gioca tutte. Quando manca, Gasperini inserisce Miranchuk, che oltre ai gol (già quattro in stagione) non ha offerto, soprattutto in campionato, partite troppo convincenti. Infine, Kovalenko: c’è grande curiosità attorno al volto nuovo dell’Atalanta. Come gioca, quando gioca, gioca? Di sicuro, sarà un’altra arma a disposizione di Gasperini. Gomez, chi?