Buffon bestemmia sul gol di Lautaro, arriva la decisione della Procura

Capitan Buffon predica calma nella gara Inter-Juventus
Gianluigi Buffon, portiere della Juventus (Getty Images)

La Procura al momento non procede sul caso Buffon e la presunta bestemmia pronunciata durante la sfida tra Inter e Juventus.

La decisione in merito a Gigi Buffon ancora non è stata presa. Il calciatore, infatti, rischia nuovamente di essere deferito, poiché alcune immagini della Coppa Italia, in occasione della gara tra Inter e Juventus, sono finite in Procura Federale. Si è parlato di espressione blasfema ma secondo il procuratore Chinè in realtà l’audio non è chiaro a sufficienza per poter stabilire una verità.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Buffon e la bestemmia, la Procura non procede

Barella e Buffon
Buffon e Barella (Getty Images)

Stando a quanto riferisce La Gazzetta dello Sport, sarebbe stata valutata l’esclamazione di Buffon subito dopo la rete di Lautaro Martinez. In quel momento l’arbitro Calvarese non ha sanzionato l’estremo difensore bianconero e la questione non si riaprirà poiché le immagini non aiutato.

LEGGI ANCHE >>> La crisi smuove l’Inter: arriva gratis e in ‘apprendistato’

Tuttavia, come anticipato, il 26 gennaio scorso Buffon era stato deferito per lo stesso motivo, ovvero un’espressione blasfema pronunciata in Parma-Juventus. Nell’occasione, aveva bestemmiato per caricare Portanova, giovane calciatore entrato a fine gara. Si attende il giudizio definitivo nei prossimi giorni.