Lazio, Strakosha vuota il sacco: dichiarazioni improvvise sul futuro

Thomas Strakosha in campo
Thomas Strakosha (GettyImages)

Pepe Reina resta il portiere titolare della Lazio, a discapito Strakosha. Arrivano cosi dichiarazioni molto chiare dall’albanese.

Momento che potremmo definire di grazia, quello che sta vivendo la Lazio di Simone Inzaghi. I biancocelesti, dopo aver zoppicato nella fase finale del 2020, hanno ritrovato la continuità che tutto l’ambiente si aspettava.

L’ultima vittoria conquistata ieri contro il Cagliari, (1-0), ha sancito il sesto successo consecutivo per la compagine capitolina. Un mese di vittorie, l’ultimo vissuto dalla Lazio, dove l’unica nota stonata è stata l’eliminazione in Coppa Italia per mano dell’Atalanta di Gasperini.

Poco male, visto che ad ora la zona Europa è davvero ad un passo. E la squadra di Inzaghi sembra non volersi fermare. Protagonista anche un Pepe Reina, sempre più leader all’interno dello spogliatoio, e che ha trovato il suo posto anche in campo. A discapito di qualcuno.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Strakosha al rinvio
Thomas Strakosha (GettyImages)

Lazio, Strakosha esce allo scoperto: l’addio alla finestra

Quello di Thomas Strakosha è stato un percorso che sembrava dovesse proseguire a lungo con la maglia biancoceleste, salvo fermarsi sia a causa del Covid ma anche per diversi problemi fisici. Il punto è che il portiere albanese, anche quando è tornato a disposizione, non ha più visto la porta (se non in Coppa Italia).

Merito, come detto, di un grande momento di Pepe Reina che si è riscoperto leader fuori e dentro il campo. E cosi per Strakosha si aprono le porte dell’addio alla Lazio, come lo stesso giocatore ha rimarcato ai microfoni di Sky Germania.

“Sono aperto a nuove sfide. Roma è come una seconda casa per me ma la Bundesliga è un campionato molto interessante. Potrebbe essere un ottimo passo per la mia carriera, le parole del portiere biancoceleste.

LEGGI ANCHE >>> Serie A, sui diritti tv Lega bloccata: nuova data decisiva

Poi la risposta sulla possibile destinazione Borussia Dortmund, che a quanto pare non dispiacerebbe all’estremo difensore: “E’ un grande club con grandi ambizioni. Chiaramente è una società interessante che ha anche uno stadio incredibile. Mentirei se dicessi di non essere interessato”.